Sabato 10 Marzo 2018
Stampa

Il Sindaco Settimo Nizzi, già all’indomani dell’approvazione del regolamento, ha invitato diverse volte gli esercenti a mettersi in regola per tempo e ancora una volta afferma: «Vogliamo ricordare agli interessati di sistemare le cose quanto prima per evitare di incorrere in sanzioni. Il regolamento è stato approvato più di un anno fa, ma dai controlli, purtroppo, emergono ancora diverse situazioni irregolari. Dispiace davvero quando i nostri concittadini vengono multati, ma le regole vanno rispettate e sono sempre fatte secondo una logica che, anche se nell’immediato può non essere evidente, va a vantaggio dei cittadini».
«Le ragioni che hanno spinto l’Amministrazione ad approvare il regolamento dei dehors sono sicurezza e decoro. – prosegue Nizzi - Non dobbiamo aspettare che accada un brutto fatto di cronaca come un incidente stradale per correre ai ripari, ma è nostro dovere fare il possibile per prevenire. Molte strutture, specie quelle nelle immediate vicinanze degli incroci o comunque nelle aree classificate come “viabilità” sono davvero pericolose. Ricordiamo l’incidente avvenuto l’anno scorso in Via Vittorio Veneto: alcuni turisti seduti al tavolino esterno del bar sono stati sfiorati dall’auto che si è schiantata contro il marciapiede, mentre la cameriera è finita in ospedale. Per quanto riguarda il decoro, obiettivo dell’Amministrazione Comunale è portare ordine in città ed ha optato per strutture architettonicamente più leggere».
«Capiamo che alle volte alcune scelte possano non essere condivise da tutti, ma è fondamentale guardare alla città con lungimiranza. Non sembrava forse una follia ai più, a suo tempo, il progetto del tunnel? Ma come sarebbe oggi Olbia se non avessimo avuto il coraggio di portare avanti quella azione? La nostra visione è di una città sempre più bella, ospitale, con rispetto delle regole da parte di tutti (degli amministratori per primi), ed a dimensione europea. E tutto questo non potrà che andare a vantaggio dei cittadini» conclude il Sindaco.