Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città “Mercoledì della Cultura” allo Sporting di Porto Rotondo

“Mercoledì della Cultura” allo Sporting di Porto Rotondo

E-mail Stampa PDF
sporting140I "Mercoledì della Cultura" allo Sporting di Porto Rotondo stanno suscitando notevole interesse. L'undici agosto Eugenia Tognotti ha presentato "Il caso del croato morto ucciso" (editori Baldini & Castoldi), il nuovo libro di Luciano Marrocu, ordinario di Storia Contemporanea a Cagliari e romanziere di successo.



sporting03-w320Il sindaco Gianni Giovannelli ha portato il saluto dell'amministrazione comunale ed ha elogiato l'iniziativa dello Sporting ricordando l'alto indice di gradimento che ha caratterizzato le varie edizioni, compresa l'ultima, della rassegna "Olbia che legge". "Questi sono segnali molto chiari - ha sottolineato il sindaco - sul fatto che le persone, anche e forse proprio perchè in vacanza, hanno ancora voglia di libri, di cultura e di racconti. Un pò come accade d'altronde in molte altre località di villeggiatura, dalla Versilia a Cortina". Giacomo Mameli, nel ruolo di moderatore, ha affiancato Eugenia Tognotti che, nella sua brillante presentazione, ha delineato vicende e personaggi dell'ultimo giallo storico di Marroccu ambientato nel 1934.


sporting02-w320Tra discussioni metafisiche e incontri stravaganti, le indagini portano i poliziotti Carruezzo e Serra nella capitale francese, città fosca e misteriosa, popolata di fuoriusciti e spie internazionali, in una Barcellona inquieta, dove tutto pare alludere alla guerra civile lì da scoppiare, e infine a Marsiglia, teatro degli avvenimenti decisivi. A Roma, ad attenderli al rientro dalla missione, ci sarà Mussolini in persona. Al tavolo dei relatori c'era anche la giornalista-scrittrice Maria Luisa Farris. Dopo Flavio Soriga, che ha aperto la rassegna con "Il cuore dei briganti", i protagonisti degli altri appuntamenti letterari all'Hotel Sporting sono stati l'architetto Sandro Roggio con il suo "Paesaggi Perduti", introdotto dalla presidente del Fai Giulia Maria Crespi; Giacomo Mameli con "La Sardegna di dentro, La Sardegna di fuori", presentato dal conduttore di Ballarò Giovanni Floris. A chiudere sarà Sante Maurizi con "I film del cuore" e con lui il regista Antonello Grimaldi."È la rivincita della sardità, di un'identità come valore aggiunto", ha dichiarato Caterina Azara Molinas, responsabile marketing del gruppo. Non solo mare e panfili quindi, ma letteratura, gastronomia e tradizioni popolari con Maria Corda, la donna di Orgosolo, unica a tramandare la lavorazione della seta ottenuta dal baco che lavora nel gelso". "La letteratura, come l'ambiente, è diventata una delle eccellenze sarde. I nostri clienti sono entusiasti di confrontarsi con gli scrittori isolani e con i problemi della Sardegna", ha spiegato Nino Scampuddu, portavoce del gruppo Molinas. "E, oltre che sulla letteratura, investiamo anche sull'enogastronomia e sulle antiche tradizioni per rispondere alle esigenze di una clientela sempre più curiosa ed assetata di conoscenza".
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.