Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città San Lorenzo celebrato a Porto Rotondo

San Lorenzo celebrato a Porto Rotondo

E-mail Stampa PDF
sanlorenzohomeLa sera del 10 agosto Porto Rotondo ha festeggiato il suo patrono San Lorenzo con un doppio evento che ha coniugato in modo armonico sacro e profano. Dopo la Messa solenne, celebrata nell' anfiteatro "Ceroli" dal parroco Don Lionello con l'accompagnamento del coro "Santa Giusta" di Calangianus, è entrato in scena l'eccellente ensemble americano "The Mothers of Gospel".


sanlorenzo02Il prestigioso gruppo internazionale è capitanato da Krystal White che vanta un lungo elenco di collaborazioni con Zucchero, Ron, Romano Mussolini, Alex Britti e due partecipazioni al festival di Sanremo negli anni 1992 e 1998. Al suo fianco Glenda Joy Garrison, Maria Teresa Architto e Sybill Smoot, accompagnate dal pianista Luciano Zanoni, compositore e arrangiatore tra i più apprezzati per l'esecuzione del repertorio blues e afro-americano. "The Mothers of Gospel", per la prima volta in Sardegna, hanno riportato il pubblico indietro nel tempo facendogli rivivere le straordinarie atmosfere dell'America dei primi del '900. La Messa con il coro in "limba" e l'applaudito concerto in onore di San Lorenzo, (tra il pubblico che ha affollato il teatro c'era anche il sindaco Giovannelli), rientrano nel cartellone del Festival di Porto Rotondo, la rassegna organizzata dal Consorzio e da "Un Mondo di Eventi" di Loredana Cattrocci, con il sostegno della Regione e del Comune di Olbia. Un programma molto ricco che, questa estate, ha già avuto tra gli ospiti Katia Ricciarelli, il chitarrista classico Gabriele Deiana, i Tenores di Bitti e Dario Vergassola. Questi i prossimi appuntamenti: lunedì 23 agosto in piazzetta San Marco si esibirà il trombettista Fabrizio Bosso, uno dei più grandi jazzisti mondiali, italianissimo ma già acclamato dalle platee di tutti continenti.


sanlorenzo03 Noto al grande pubblico anche per le sue collaborazioni con Sergio Cammariere, Mario Biondi, Franco Califano e in ultimo Renato Zero e Claudio Baglioni, Bosso stupisce per le sue impressionanti capacità tecniche e timbriche. Qualità che gli consentono di passare dal free jazz allo stile swing anni '30 per abbracciare le sonorità del pop e dell'etno jazz con grande facilità. Quest'anno il Festival si spinge fino a settembre con due appuntamenti d'eccezione: il flamenco e il tango. Il 3 settembre, in piazza San Marco, andrà in scena Sevilla Flamenca, una mediazione tra la musica colta spagnola ed il flamenco proposta dalla compagnia Mediterranea di Andres Candeli. Gran finale il 16 settembre dedicata al tango con l'ensemble Mañasco che proporrà il coinvolgente progetto "Storie di Tango".
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.