Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Olbia vince il Palio degli Asinelli di San Pantaleo

Olbia vince il Palio degli Asinelli di San Pantaleo

E-mail Stampa PDF
asinelli02-w140Il Palio degli asinelli di San Pantaleo è stato vinto da Olbia rappresentata dal fantino Mario Coccolone sul somarello Garibaldi. Il sindaco Gianni Giovannelli ha ricevuto lo stendardo dalle mani del primo cittadino di Golfo Aranci Giuseppe Fasolino che, lo scorso anno, aveva conquistato il trofeo.


asinelli01-w320L'edizione 2010, sin dalle prime gare, ha visto prevalere i colori di Olbia in una competizione appassionante, seguita da un pubblico numeroso ed entusiasta. Moltissimi i turisti, anche stranieri e, tra questi, un folto gruppo di russi e cinesi, tutti seduti in una tribuna laterale. Dietro Olbia si sono classificati i padroni di casa, ovvero il fantino e l'asinello di San Pantaleo, Gabriele Goddi su Cannavaro. Medaglia di bronzo per Tempio con Balotelli condotto da Enrico Pittalis. Gli altri tre finalisti sono stati Palau (Bastianu Pintus), Calangianus (Pasquale Demurtas) e Telti (Franco Soru). Invece, i quattro eliminati nella prima fase sono stati Arzachena con Gianfranco Pala, Golfo Aranci con Michele Sanna, Luogosanto con Antonello Pisone e Sant'Antonio con Francesco Pintus. Il Palio è stato preceduto dalla sfilata e dall'esibizione di gruppi folk, figuranti e artisti che hanno dato vita a momenti di spettacolo e cultura all'insegna delle più autentiche tradizioni isolane.


asinelli02-w320Grazie all'impeccabile direzione artistica di Mauro Orrù e alla sua brillante conduzione del Palio, l'associazione Duezero presieduta da Tonino Nieddu e il patron del Palio Renato Azara hanno centrato l'obiettivo: confezionare un evento di grande qualità e fortemente attrattivo, originale, scandito da ritmi quasi "televisivi" e ricco di contenuti culturali. Nella piazzetta di San Pantaleo, trasformata per l'occasione in un campo di gara, hanno sfilato i gonfaloni dei comuni partecipanti che hanno aperto la manifestazione. Sono stati poi presentati, uno per uno, i Comuni che hanno aderito all'iniziativa, con i rispettivi fantini e gli asinelli abbinati. A seguire, il gruppo medievale di San Pantaleo e il neonato gruppo folk con l'antico costume della frazione di Olbia. E ancora gli Sbandieratori e i Musici sassaresi della Città dei Candelieri. Spazio poi per i Tenores di Bitti, ormai celebri in tutto il mondo, il gruppo folk "Gli scalzi" di Cabras, il gruppo folk e i Mammutzones di Samugheo che, con le loro maschere e i loro campanacci, hanno chiuso la prima parte della serata.


asinelli03-w320Tra i presenti, anche il cantante Tony Derosas che si è esibito in un omaggio musicale in gallurese alla sua amatissima San Pantaleo. I dieci asinelli e i relativi cavalieri fanno parte dell'associazione Sa Socca di Bitti. Mauro Orrù, commentando le gare, ha più volte ricordato principi e regole del Palio ribadendo che "sono vietati percosse, atti di violenza e molestie di ogni genere nei confronti degli asinelli". La manifestazione ha animato il suggestivo borgo di San Pantaleo sin da sabato mattina, prima con la celebrazione della Messa e poi con la benedizione di tutti i partecipanti al Palio, asinelli compresi. Il ringraziamento degli organizzatori è andato agli enti patrocinanti (Comune di Olbia, Provincia e Regione), alla Protezione Civile, a tutta la comunità di San Pantaleo che si è impegnata moltissimo per la riuscita dell'evento e a Mauro Orrù per l'impronta vincente data al Palio, nella duplice veste di direttore artistico e commentatore sul campo.

asinelli04-w320 asinelli07-w320
asienelli05-w320 asinelli06-w320
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.