Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Presentato il Palio degli Asinelli 2010

Presentato il Palio degli Asinelli 2010

E-mail Stampa PDF
asinellihomePresentato il Palio degli Asinelli 2010 organizzato dall'associazione culturale Duezero presieduta da Tonino Nieddu che ha partecipato alla conferenza stampa insieme all'ideatore e patron del Palio Renato Azara e al direttore artistico Mauro Orrù. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Olbia e dalla Provincia, si svolgerà sabato 7 agosto nella suggestiva piazzetta di San Pantaleo e prevede una "scaletta" particolarmente ricca nell'arco dell'intera giornata.


asinelli02Alle ore 10.30, ci sarà l'abbinamento dei fantini (arrivati da Bitti e dai paesi limitrofi) con i dieci asinelli che rappresentano la frazione di San Pantaleo e i comuni di Olbia, Arzachena, Calangianus, Luogosanto, Palau, Sant'Antonio, Telti, Tempio e Golfo Aranci, attuale detentore del Palio. Alle 11 verrà celebrata la Santa Messa; seguirà la benedizione di tutti i partecipanti al Palio, asinelli compresi. Prima del pranzo si esibiranno gli Sbandieratori e i Musici della città dei Candelieri. Alle ore 18.30 si entrerà nel vivo del Palio con un'apertura all'insegna delle tradizioni isolane. La presentazione dei fantini e degli asinelli sarà preceduta dalla sfilata dei Gonfaloni dei Comuni partecipanti e del Gruppo Medievale di San Pantaleo. In programma anche le esibizioni dei Tenores di Bitti, del Gruppo folk "Gli Scalzi" di Cabras, del Gruppo folk di Samugheo e dei Mammutzones, sempre di Samugheo. Dopo lo spazio dedicato alla tradizione si svolgeranno le gare degli asinelli (due batterie e una finale a 6 concorrenti) con l'assegnazione del Palio al vincitore.


asinelli03Mauro Orrù, oltre ad illustrare il programma, ha ricordato principi e regole. "Sono vietati percosse, atti di violenza e molestie di ogni genere nei confronti degli asinelli che saranno accolti e sistemati prima e dopo la gara in un apposito recinto. Qui gli addetti incaricati dall'organizzazione provvederanno al cibo, all'acqua e ogni genere di necessità. Sarà regolato e tutelato il contatto con il pubblico nel rispetto principale della tranquillità degli animali e verrà assicurata l'assistenza veterinaria per tutto il tempo in cui saranno presenti a San Pantaleo". E' stato anche ribadito che "una apposita giuria avrà il compito di applicare il regolamento, vigilare sul corretto svolgimento della gara e sul rispetto e la tutela degli animali. Il suo giudizio sarà insindacabile". Il Comune vincitore si aggiudicherà il Palio degli Asinelli di San Pantaleo e lo stendardo sarà ospitato per un anno (fino alla gara del prossimo anno) all'interno della sede istituzionale del Comune.


asinelli01Al fantino vincitore verrà assegnata una Coppa dal design molto particolare mentre all'asinello andrà la coccarda del Palio (non è previsto nessun premio in denaro). Milleseicento i posti a sedere di cui 600 in tribuna (costo del biglietto 25 euro) e 400 in platea (10 euro). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale. Gli organizzatori e il direttore artistico Mauro Orrù hanno sottolineato "l'eccezionale coinvolgimento dell'intera comunità nella preparazione di un evento molto importante anche sotto l'aspetto culturale e turistico che, dopo il felice debutto dello scorso anno, è stato ulteriormente arricchito". L'organizzazione del gruppo dei fantini e degli asinelli è curata dall'associazione Sa Socca di Bitti.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.