Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Gigi Moncalvo ha aperto “Olbia che legge”

Gigi Moncalvo ha aperto “Olbia che legge”

E-mail Stampa PDF
moncalvohome__moncalvo 03Il giornalista-scrittore Gigi Moncalvo ha aperto la quinta edizione della rassegna "Olbia che legge", curata da Ernesto Massimetti e patrocinata dal Comune. Tanta gente si è ritrovata in via Dante per la presentazione del libro "I lupi & gli Agnelli" (Vallecchi), un'opera avvincente come una saga e documentata come un'inchiesta grazie al materiale raccolto e alle indagini svolte da Moncalvo.


_moncalvo 02Un autore che, con grande determinazione e coraggio, ha voluto e saputo "scavare" per raccontare la storia della famiglia Agnelli segnata da drammi, zone d'ombra, manovre e retroscena inquietanti. Il libro ripercorre, con dovizia di particolari inediti e curiosi, la saga degli Agnelli ma la tensione narrativa è sempre altissima tra colpi di scena e pagine drammatiche come quelle dedicate ai rapporti tra l'Avvocato e il figlio Edoardo. La sua tragica morte, l'ascesa del giovanissimo John Elkann e la guerra mediatica attuale che ha come protagonista Margherita e i suoi figli, John e Lapo, hanno dato il via al saggio-inchiesta di Gigi Moncalvo. Il giornalista ha analizzato soprattutto gli avvenimenti e i retroscena che hanno preceduto e seguito la morte di Gianni Agnelli, per restituire al lettore il resoconto completo, aggiornato ai fatti più recenti, di una guerra di successione che coinvolge, fra battaglie legali, scandali e interessi economici, ognuno di noi.


_moncalvo 03 Dopo i saluti del sindaco Gianni Giovannelli, dell'assessore Vanni Sanna e del curatore della rassegna letteraria olbiese Ernesto Massimetti, la parola è passata a Gigi Moncalvo. Preciso, acuto e appassionato, l'autore de " I lupi & gli Agnelli. Ombre e misteri della famiglia più potente d'Italia", ha parlato a ruota libera del suo libro coinvolgendo il pubblico in un interessante dibattito. Massimetti ha ringraziato gli sponsor pubblici (Comune di Olbia e Regione) e quelli privati (Ristorante "Il gatto nero" e il "Jazz Hotel) della rassegna letteraria ormai collaudata, diventata un punto di riferimento nell'estate olbiese. Questi i prossimi appuntamenti: giovedì 15 luglio il giornalista Giovanni Floris presenterà il libro di Mario Segni "Niente di personale, solo cambiare l'Italia" (Rubbettino). Il 23 luglio è la data scelta per Andrea Prato, assessore regionale all'Agricoltura, invitato alla rassegna nelle vesti di autore di "Meglio un contadino laureato che un avvocato disoccupato". (Guerini e Associati). Il 27 luglio, spazio a Vincenzo Onorato, armatore, velista e scrittore che, per Mondadori, ha pubblicato il romanzo "Quando saremo vento sulle onde del mare". Da non perdere anche l'ultimo appuntamento, quello del 30 luglio con le "Donne a perdere" descritte da Ledda-Auriemma-Troffa-Pulixi.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.