Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Dalla processione a mare alla zattera dei musicisti

Dalla processione a mare alla zattera dei musicisti

E-mail Stampa PDF
processionehomeI festeggiamenti in onore di San Giovanni e della Madonna del Mare si sono conclusi domenica sera con la suggestiva processione nelle acque del golfo interno che si è svolta nel rispetto di una tradizione ormai consolidata. Uscite dal portale della chiesa di San Paolo, le due statue sono state portate a spalla da due picchetti dei Vigili del fuoco, precedute dagli uomini della Confraternita di Santa Croce, dalla banda musicale "F.Mibelli", dai Vigili urbani, dai portatori delle bandiere votive e da tantissimi fedeli.


processione03Il sindaco Gianni Giovannelli, il neo parlamentare europeo Giommaria Uggias, il presidente dell'Autorità Portuale Paolo Piro, il presidente del Consiglio comunale Tonino Pizzadili, assessori e consiglieri comunali hanno partecipato al corteo che ha raggiunto il Molo Brin. Le statue di San Giovanni e della Madonna, adorne di fiori, sono state installate su un rimorchiatore pavesato a festa che ha solcato lo specchio di mare tra l'Isola di Mezzo e l'Isola Bianca. La processione, quindi, è proseguita sulle acque del porto, accompagnata da imbarcazioni di piccolo e medio cabotaggio. La corona di fiori, gettata in mare dal Sindaco, ha preceduto il rientro in porto. La parte "sacra" dell'antica festa olbiese si à conclusa con la Messa solenne celebrata dal Vescovo Mons. Sebastiano Sanguinetti in piazza Crispi. Anche i festeggiamenti "profani", organizzati nell'arco di tre giornate dal Comitato presieduto da Pasquale Corda, hanno fatto registrare una grandissima partecipazione popolare. Tanta gente si è riversata nel centro storico e ha raggiunto il lungomare di via Genova, piazza Crispi e via Redipuglia. Qui sono stati allestiti i banchi per la sagra del pesce fritto e delle cozze cucinate alla marinara, presi d'assalto da residenti e turisti. Novità di quest'anno: il debutto della zattera dei musicisti che, guidati da Gesuino Deiana, hanno dato vita a "Lampadas", la prima delle cinque giornate del progetto "Su Bullu e la Silk Road Music".


processione01La manifestazione è iniziata domenica mattina con un aperitivo alla trattoria Cumpai Giuanni e i musicisti sbarcati dalla zattera in via dei Lidi. Dopo la Messa in piazza Crispi, gli artisti che hanno aderito a Lampadas hanno suonato dal "palchittu" allestito sulla caratteristica imbarcazione di legno e canne. Sulla zattera si sono esibiti Gesuino Deiana con la sua chitarra, il percussionista Mory Thioune, Nino Spano, Daniele Ibba e la Nenas Band composta dal compositore e cantante Sergio Asara, Evy Pattitoni, Andrea Marras, Franco Cosimino, Fabio Fiorentino e Gianni Delitala. "Su bullu", il rullare dei bastoni con cui i vecchi pescatori olbiesi accompagnavano la cattura dei pesci, è una vecchissima tradizione riesumata da Gesuino Deiana, il musicista dei Cordas et Cannas, da anni impegnato in un progetto finalizzato alla riscoperta della storia e dei costumi di Olbia.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.