Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Nuova sede per l’Autorità Portuale neo-membro del MedCruise

Nuova sede per l’Autorità Portuale neo-membro del MedCruise

E-mail Stampa PDF
aphomeCon la posa simbolica della prima pietra sono ufficialmente partiti i lavori di realizzazione della nuova sede dell'Autorità Portuale, affidati all'impresa Cimas Engineering di Roma. La struttura, finanziata con fondi ministeriali per un totale di 4 milioni e 243 mila euro (cifra che comprende la progettazione ma non gli arredi), sorgerà accanto alla Stazione Marittima dell'Isola Bianca.


ap01Il fabbricato, che avrà una superficie di circa 1900 metri quadri, è stato concepito come un unico corpo articolato su tre livelli. Particolare attenzione è stata rivolta alle prospettive di sviluppo futuro dell'Autorità Portuale e, quindi, ai fabbisogni logistici dell'intera struttura tecnico - operativa che, secondo la nuova pianta organica, dovrà raggiungere 42 unità lavorative. "E' un edificio moderno che ci consentirà, finalmente, di concentrare tutti gli uffici, compresi gli sportelli per il pubblico, in un'unica e funzionale struttura - ha spiegato Paolo Piro, presidente dell'Autorità Portuale. - Dallo scorso anno, con l'incremento del personale in forze all'Ente, effetto della crescita dell'attività nei nostri porti, viviamo un po' in situazione di emergenza, con spazi ristretti e, per giunta, dislocati su quattro livelli non sempre facilmente raggiungibili. Proprio per questa necessità, abbiamo ritenuto necessario dotarci di una struttura autonoma e moderna rispetto alla stazione marittima, la cui utenza, specialmente nel periodo estivo, ruota intorno alle 20 mila persone, con tutto ciò che ne deriva in termini di confusione e disturbo per le attività dei nostri uffici".

ap02Non più di 280, i giorni previsti per la realizzazione della nuova sede. Soddisfazione è stata espressa dal presidente Piro anche per un'altra, importante novità: nel corso della 36^ Assemblea generale del MedCruise che si è tenuta giovedì 3 giugno a Costantza in Romania, i tre scali di Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres sono stati accolti, con parere unanime, nell'associazione dei porti crocieristici mediterranei che raggruppa 78 portualità del Mar Mediterraneo, Mar Nero, Mar Rosso, vicino Atlantico, più venti membri in rappresentanza delle più importanti agenzie marittime, associazioni di promozione turistica e tour operator. L'ingresso dei tre porti, contestuale a quello di Burgas (Bulgaria), Marsiglia e Lisbona, segna quindi un passo fondamentale per lo sviluppo del mercato vacanziero nell'isola ed eleva ufficialmente i tre scali al rango di porti crocieristici.


ap04 "Per quest'anno - ha precisato Paolo Piro- secondo quanto ci è stato prospettato, non è prevista una crescita, ma, quanto meno, una ristabilizzazione del sistema, che porterà ad una graduale uscita dalla crisi. Ciò non toglie che gli anni a venire ritornino a segnare positivo. Abbiamo avuto conferma delle nostre potenzialità e dell'interessamento dei gruppi armatoriali all'offerta del territorio. Altrettanto interessante è stato il faccia a faccia con le riviste di settore, che daranno ampio spazio ai nostri porti nelle prossime uscite, potenziando ulteriormente quella che è la nostra promozione dell'intera realtà portuale e del territorio ad essa connesso, con benefici per tutto il Nord dell'isola. Questo, sia chiaro, chiamerà noi, e spero tutti gli enti preposti, ad un ulteriore sforzo nella programmazione dell'accoglienza dei crocieristi in città. Un passo fondamentale per evitare di perdere un'occasione unica di sviluppo economico e sociale".
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.