Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Presentata la campagna antincendio 2010

Presentata la campagna antincendio 2010

E-mail Stampa PDF
antincendihomePresentata la campagna antincendio 2010 nella Sala del Comando dei Vigili Urbani del Comune di Olbia, a Poltu Quadu. All'incontro con i giornalisti hanno partecipato il sindaco Gianni Giovannelli, gli assessori Valerio Spano e Marco Piro, il responsabile comunale della Protezione Civile, maggiore Giuseppe Budroni e il Cav. Paolo Nirta, già comandante del Corpo dei Vigili del Fuoco di Olbia, che ha firmato una convenzione con il Comune come coordinatore delle associazioni di volontariato facenti capo alla Protezione Civile.


antincendi01Presenti anche i delegati delle associazioni di volontariato alle quali, a partire dal 1° giugno sino al 15 ottobre, sono assegnate le varie zone del territorio comunale. Questo è l'elenco: FORZA PARIS (Auto 1: Pittulongu bassa e Pozzo Sacro. Auto 2: Porto Rotondo e Marinella); GAIA (Auto 1: Sp per Golfo Aranci - Suiles - Sopraelevata Nord - ex Safa. Auto 2: Plebi - Iperstanda - Santa Lucia - San Vittore); A.N.P.S. Polizia (Bunte - Li Cuncheddu); A.R.P.A.N.S. Ranger (Porto Rotondo - Marinella); SAN PANTALEO (San Pantaleo e sub frazioni); Barracelli (Berchiddeddu e sub frazioni); CAPO CERASO (Marina Maria - Porto Istana - Lido del Sole - Spirito Santo); FALCHI DELLA GALLURA (Aeroporto Vena Fiorita- San Nicola); I GRIFONI DI SAN TOMASO (San Tomaso). Di ausilio: le ambulanze dell'Associazione CAMILLA. L'assegnazione di zone ben precise e individuate alle singole associazioni renderà più agevole ed efficace sia la prevenzione che il coordinamento, dal Comando Tecnico Operativo, della campagna antincendio nel territorio comunale.


antincendi03Gli amministratori olbiesi hanno annunciato, inoltre, che sono iniziate le operazioni di sfalcio all'interno del perimetro urbano. Ribadite le cifre sulla campagna antincendio del 2010, che costerà fra i 45 e i 50 milioni di euro, illustrata nei giorni scorsi dall'assessore regionale Giuliano Uras: 9000 persone impiegate, 4 canadair di stanza ad Olbia, 11 elicotteri dislocati nelle varie basi, un elitanker di stanza all'aeroporto di Fenosu, un elicottero a Cagliari, decine di autobotti dei Vigili del fuoco, 58 nuovi mezzi dotati di piccole autobotti per volontari e barracelli. Coinvolti gli uomini dei Ente Foreste, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco, volontari e barracelli. A margine della conferenza stampa, il sindaco Giovannelli e l'assessore Valerio Spano hanno ringraziato la Fondazione Banco di Sardegna per i 4 defibrillatori donati alla Polizia Locale di Olbia. Dopo i corsi di formazione dello scorso anno, gli agenti ora dispongono di questi macchinari salvavita che permettono, in presenza di arresto cardiaco, di intervenire tempestivamente.


antincendi02"Ora i nostri vigili - ha spiegato il sindaco Gianni Giovannelli - sono nelle condizioni di assicurare, in caso di necessità, il primo intervento". La Asl di Olbia, attraverso il personale del 118, ha organizzato i corsi rivolti ai vigili urbani. Nelle lezioni gli agenti hanno appreso le tecniche della rianimazione cardio-polmonare di base e della defibrillazione precoce. Seguendo le linee guida internazionali i vigili urbani possono ora gestire, in attesa dell'arrivo dei sanitari, l'arresto cardiaco improvviso.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.