Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Attestati di benemerenza per l’attività svolta in favore dei terremotati

Attestati di benemerenza per l’attività svolta in favore dei terremotati

E-mail Stampa PDF
vigilihomeConsegnati stamattina, in Municipio, gli attestati di benemerenza alla città di Olbia, al sindaco Gianni Giovannelli e al Corpo di Polizia Locale, da parte del Comune di San Benedetto in Perillis (L'Aquila).


vigili02Il sindaco di San Benedetto, trattenuto in Abruzzo da impegni amministrativi, ha inviato una nota nella quale si ringrazia la comunità olbiese per la donazione di circa 20mila euro e il personale della Polizia Locale di Olbia impegnato nella missione Emergenza Abruzzo. Gli attestati, alla presenza dell'assessore comunale alla Sicurezza Valerio Spano e del maggiore Giuseppe Budroni, sono stati consegnati dal sindaco Giovannelli agli agenti Giuseppe Santona, Sebastiano Cordedda, Giovanni Andrea Padre, Claudia Brundu, Piera Asara, Anna Girardi e Gilda Tamburino. Questo è il testo integrale della lettera d'accompagnamento agli attestati, inviata dal Comune di San Benedetto in Perillis:

vigili01"Il Comune di San Benedetto in Perillis (AQ) si trova a 800 mt. di altezza, a metà strada tra L'Aquila e Pescara lungo la SS 17, e conta 135 abitanti di cui oltre il 70% ultrasettantenni; una recente statistica lo colloca al primo posto come il paese più anziano d'Italia. Anch'esso colpito dal sisma del 6 aprile scorso, ha avuto però la sfortuna di essere dichiarato fuori cratere, cioè senza un pieno riconoscimento dello stato di calamità, con tutte le conseguenze dovute e una situazione di quasi abbandono da parte delle istituzioni, specie nel primo periodo del dopo sisma. La caparbietà e determinazione del suo primo cittadino Professor Giancaterino Gualtieri, proprio ieri riconfermato alla guida del paese nelle consultazioni di domenica, hanno fatto sì che ai pochi ed anziani abitanti di San Benedetto venisse loro riconosciuto quanto in un primo momento era stato negato, riuscendo anche ad ottenere dalla Protezione Civile la consegna di una decina di MAP (Moduli Abitativi Provvisori) necessari per alcune famiglie rimaste senza alcuna sistemazione. San Benedetto in Perillis è sede dell'Abbazia più antica d'Abruzzo, che dopo il sisma dell'aprile scorso è stata messa in sicurezza e chiusa al pubblico. vigili03Le statue e le reliquie in essa ospitate sono state sistemate, anche grazie all'ausilio del personale della Polizia Locale di Olbia impegnato nella missione Emergenza Abruzzo, tra l'altro l'unico intervenuto dalla Sardegna in tutte le fasi del dopo sisma, in una nuova sede che è divenuta luogo di culto per la Comunità locale. Sensibile ai bisogni e alle aspettative della gente, il Sindaco Gianni Giovannelli, ha voluto donare alla Comunità di questo piccolo lembo d'Abruzzo, il frutto delle sottoscrizioni che i cittadini di Olbia hanno donato su un conto corrente appositamente aperto all'indomani del sisma, e che serviranno a dotare l'edificio di culto provvisorio di un impianto di riscaldamento e di altre attrezzature necessarie. Questo nobile gesto del Sindaco Giovannelli e della Città di Olbia, sancisce un legame profondo con la comunità sanbenedettina che oggi con questi attestati, vuole esprimere la propria gratitudine".

 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.