Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Bilancio positivo per il Carnevale olbiese

Bilancio positivo per il Carnevale olbiese

E-mail Stampa PDF
carnevalehomeBilancio più che positivo per la sei giorni più pazza dell'anno organizzata per il nono anno consecutivo dall'Associazione Amici del Carnevale Olbiese, presieduta da Stefano Canu.


carnevale02Questa è la sua dichiarazione: "Vogliamo ringraziare il Comune e la Provincia che hanno creduto in noi anche quest'anno, le forze dell'ordine, la Protezione Civile e tutti coloro che, a vario titolo, hanno permesso la buona riuscita della festa". Domenica scorsa il centro cittadino è stato teatro della tradizionale sfilata dei carri, annullata il martedì grasso per la pioggia. Dal primo pomeriggio nove giganti di cartapesta con 500 figuranti in costume hanno attraversato Olbia. Al loro fianco i Mascadores di Padru e la banda "Città di Olbia". "Non è possibile quantificare quante persone abbiano assistito al passaggio dei figuranti, ma possiamo tranquillamente dire che un mare di gente ci ha accompagnato dall'inizio sino alla fine della serata, concludendo i festeggiamenti in piazza Crispi", ha detto il presidente Canu. "Tutto è filato per il verso giusto, è stata una sfilata più ordinata degli altri anni.


carnevale03 Abbiamo poi notato un maggiore impegno nella realizzazione dei carri: in città abbiamo degli artisti che, anno dopo anno, si stanno specializzando nella lavorazione della cartapesta", ha aggiunto Canu. I festeggiamenti si sono conclusi con lo spettacolo "Todoo ritmo" e la musica del gruppo "Gusto Misto". Nel corso dello spettacolo il sindaco Gianni Giovannelli ha consegnato le coppe ai carri che hanno partecipato alla sfilata. La giuria (composta dalla professoressa Katya Murrighile del Liceo Artistico, il preside dello Scientifico Gigi Antolini, il professore Massimo Caddeo del Panedda e la profossoressa Lisa Perdomi del Classico) ha assegnato ai Puffi il titolo del "carro più elaborato"; il premio per il costume più bello è andato a Cleopatra. Il carro più numeroso, con quasi 140 figuranti, è stato il Re Indattaraiu. Alla fine della serata sono state fatte le premiazioni del concorso "Crea il logo dell'Associazione" aperto agli studenti del Liceo Artistico. Tra i 25 bozzetti esaminati, il terzo posto è stato conquistato da Pier Paolo Pileri (4° A); secondo piazzato Vittorio Concas (4° A); prima classificata Simona Grassi della 5° B. E' lei l'autrice del logo che rappresenterà l'Associazione del Carnevale Olbiese: due maschere con un cappello che riprende la cupola di San Paolo, una bocca a forma di nave romana e l'isola di Tavolara.


carnevale01Da segnalare anche il grande successo del Carnevale OFTAL 2010 (Opera Federativa Trasporto Ammalati Lourdes), festeggiato sabato scorso al Geovillage Hotel. Oltre 400 persone tra volontari e disabili provenienti da tutta la Sardegna, hanno dato vita ad una tre giorni di solidarietà e divertimento. Presenti il Vescovo di Tempio-Ampurias Sebastiano Sanguinetti che Sabato ha celebrato la messa e il presidente regionale OFTAL Mario Marini. Alla manifestazione hanno partecipato anche il Sindaco di Olbia Gianni Giovannelli e l'Assessore ai Servizi Sociali Gesuino Satta. Un evento che si ripete da 4 anni in città e rappresenta ormai un appuntamento fisso nel calendario regionale OFTAL. L'Opera Federativa, che condivide gran parte dei volontari con l'associazione Villa Chiara, considera il carnevale un importante momento di aggregazione per i diversamente abili e per le loro famiglie. Hanno contribuito alla perfetta riuscita della manifestazione, tutto il personale del Geovillage, Enrico Derosas che ha animato la serata del venerdì e l'Associazione Amici del Carnevale Olbiese che hanno dato vita ad una serata in maschera con musica e frittelle in cui è stata proclamata reginetta del Carnevale OFTAL 2010 Angela Meles di Cuglieri.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.