Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Al via la stagione di prosa “firmata” Cedac

Al via la stagione di prosa “firmata” Cedac

E-mail Stampa PDF
teatrohomeVenerdì 15 gennaio, al cinema-teatro Olbia, inizierà la stagione di prosa finanziata dal Comune e "firmata" Cedac, il circuito regionale che, da anni, porta nell'Isola le maggiori compagnie teatrali italiane. La direttrice artistica Valeria Ciabattoni, nel corso di una conferenza stampa in Municipio, ha illustrato il programma delle nove serate insieme al sindaco Gianni Giovannelli e all'assessore alla Cultura Vanni Sanna. Anche quest'anno, in cartellone figurano nomi celebri del palcoscenico e del grande schermo , da Giulio Scarpati a Paola Pitagora, passando per Tedeschi, Pambieri, Lucia Poli e Marina Suma. Si parte il 15 gennaio con lo spettacolo comico "Honour" di Joanna Murray - Smith con Paola Pitagora e Roberto Alpi, regia Franco Però.


teatro01Cosa succede quando un confortevole e pluridecennale matrimonio di classe media all'improvviso si frantuma? George, giornalista e critico letterario, famoso e molto influente; Honour, sua moglie, già brava scrittrice; Sophie, fragile figlia della coppia, studentessa universitaria e Claudia, giovane intervistatrice, molto determinata, con mire letterarie sono i protagonisti di un testo, costruito in forma di frammenti, che si snoda lungo un sentiero emotivo con un'inevitabilità che avvince, fino ad arrivare ad un finale nient'affatto scontato. Il 26 gennaio sarà di scena "La presidentessa" di Maurice Hennequin, uno dei testi più rappresentati nel suo genere, il vaudeville, caratterizzato dalla commistione di prosa e strofe cantate, spesso di contenuto satirico. Il 5 febbraio, Stefano Artissunch e Marina Suma saranno i protagonisti della piece shakespeariana di "Pene d'amor perdute". Ferdinando re di Navarra e i suoi amici hanno fatto giuramento di non dedicarsi a niente che non sia lo studio per tre anni di seguito; è quindi esclusa la frequentazione di compagnie femminili. Quando è ora di mettere in pratica il proponimento giunge alla corte di Ferdinando la figlia del re di Francia, insieme alle sue dame di compagnia: i giovani spagnoli non fanno in tempo a ricevere le nobili francesi in nome del protocollo di corte, che si ritrovano tutti innamorati chi dell'una chi dell'altra. Il 12 febbraio saliranno sul palcoscenico Giuseppe Pambieri, Giancarlo Zanetti, Benedetta Buccellato e Fiorenza Marchegiani nella «Cena a sorpresa», (The dinner party) di Neil Simon.


teatro03Commedia inedita per l'Italia, è stato uno dei maggiori successi degli ultimi anni a New York. Sei personaggi, tre uomini e tre donne. Caratteri rubati alla quotidianità, vicende immediatamente riconoscibili. Un'elegante cena al buio, anzi " a sorpresa" nella quale nessuno sa che incontrerà il suo ex, diventa la soluzione a tre storie finite male. Ma non sempre l'epilogo è quello del "vissero felici e contenti" e la vera sorpresa della cena forse è quella che l'autore fa al pubblico. Giulio Scarpati, il 16 febbraio, reciterà con leggerezza ed ironia in "Troppo buono". Un gioco che parte dal concetto di bontà, segno distintivo di un modo d'essere, ma anche etichetta e condanna a cui si è legati a vita, in un ribaltamento tragico in cui la bontà da valore si trasforma in " marchio d'infamia". Il 24 febbraio, appuntamento con l'esilarante, musicale e goloso «Pasticceri - Io e mio fratello Roberto», con Roberto Abbiati e Leonardo Capuano, mentre il 3 marzo grande mattatrice della serata sarà Lucia Poli con «Il diario di Eva o come Darwin ci cacciò dall'Eden», uno spettacolo di Angelo Savelli liberamente ispirato agli scritti di Mark Twain e Charles Darwin. Il 13 aprile è la data (imperdibile) scelta per «I Prodotti - Teatro fisico per sei acrobati di Nairobi e danzatori anomali», ideato e diretto da Michela Lucenti e Leonardo Pischedda.


teatro02Gran finale il 21 aprile con «Le ultime lune», scritto e diretto da Furio Bordon; protagonista: Gianrico Tedeschi, decano del teatro e interprete magistrale. Insieme a lui, Marianella Laszlo e Walter Mramor. «Olbia - ha dichiarato Valeria Ciabattoni - è un'ottima piazza per il teatro. Nella passata stagione abbiamo avuto 2700 presenze, una media di 250-300 a serata". La stagione di prosa 2010 si preannuncia particolarmente interessante per la nostra città. Sul palcoscenico del cinema-teatro Olbia si alterneranno prestigiose compagnie provenienti da tutta Italia e di sicuro richiamo per il pubblico. Anche quest'anno, quindi, si è rinnovata la collaborazione, ormai collaudata, tra l'amministrazione comunale e la Cedac. Il sindaco Giovannelli e l'assessore Sanna hanno sottolineato "la varietà, l'originalità della programmazione e l'ottimo livello delle rappresentazioni garantito dai nomi degli autori, degli interpreti e delle compagnie. L'orario d'inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21.00. Abbonamenti 9 spettacoli: primi posti -intero €100 - ridotto €85/ secondi posti- intero €85 - ridotto €75. Biglietti: primi posti - intero €15 - ridotto €13/ secondi posti - intero €13 - ridotto €11. Info: tel.- 0789 28773.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.