Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Un progetto contro la droga: psicologi in discoteca

Un progetto contro la droga: psicologi in discoteca

E-mail Stampa PDF
aslhomeDa gennaio prossimo i medici del Ser.D. dell'Asl di Olbia andranno in discoteca per essere più vicini ai giovani. "Bisogna intervenire nei luoghi maggiormente frequentati per fare prevenzione, spiegare i rischi, trasmettere informazioni utili affinchè i ragazzi capiscano a cosa vanno incontro", ha dichiarato Salvatore Carai, direttore del Servizio delle Dipendenze della Asl di Olbia , a cui il Ministero della Solidarietà Sociale ha finanziato con 80mila euro un progetto biennale dal titolo Interventi per la prevenzione selettiva in materia di nuove droghe. "Come medici abbiamo il dovere di aggiornare il nostro modo di operare", ha aggiunto Carai. I


asl01l progetto, interessante e innovativo, prevede la costituzione di un apposita equipe, composta da uno psicologo e un educatore che, il venerdì e il sabato notte, da mezzanotte sino all'alba, programmeranno visite nelle discoteche più frequentate della Gallura, partecipando anche a concerti e feste di paese. L'iniziativa coinvolgerà non solo medici e infermieri dei Pronto Soccorso, gli operatori del 118 e delle guardie mediche e turistiche, ma anche le forze dell'ordine e, soprattutto, il personale e i titolari dei locali notturni. Quindi Pr, dj, barman, la security: tutte quelle figure che, in un modo o nell'altro, entrano in contatto coi giovani e, per prime, possono rendersi conto di atteggiamenti sbagliati. "L'obiettivo del progetto è quello di raggiungere tutte le persone che hanno delle dipendenze", ha spiegato il direttore del Serd precisando che "queste nuove droghe fanno meno paura e, in particolare, i giovani hanno difficoltà ad ammettere di avere un problema. Solo se costretti si rivolgono al Servizio delle Dipendenze per essere aiutati.


asl02Ma, a fronte della realtà attuale, la formazione del personale delle discoteche, l'aggiornamento e la sensibilizzazione delle forze dell'ordine non sono aspetti da trascurare se si vogliono realizzare politiche preventive indirizzate ai giovani clienti. Avere una formazione specifica permette infatti di riconoscere tempestivamente i segnali di rischio e quindi consente di intervenire precocemente nelle situazioni di difficoltà in cui potrebbero trovarsi i ragazzi". Il progetto della Asl di Olbia intende promuovere stili di vita sani e un divertimento sicuro e di qualità, attraverso azioni basate su messaggi positivi e corsi di formazione specifici, rivolti in particolare agli operatori della notte. Gli interventi dell'equipe del weekend, organizzati sulla base della tipologia del locale e dei suoi frequentatori, prevedono anche la diffusione di materiale informativo e allestimento di info point, distribuzione gratuita di acqua e profilattici, per la prevenzione delle malattie sessualmente trasmettibili, e rilevazione del tasso alcolico con l'utilizzo dell'etilometro.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.