Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Affidamento Familiare: primo bilancio ed esperienze a confronto

Affidamento Familiare: primo bilancio ed esperienze a confronto

E-mail Stampa PDF
home"Affidamento Familiare: riflessioni, esperienze e prospettive nella realtà dei servizi territoriali". Questo è il titolo del convegno che si svolgerà venerdì 20 febbraio nella sala conferenze del Museo Archeologico di Olbia. Il programma è stato presentato dall'assessore Tiziano Pinna, dalla psicologa Giuseppina Cuccui, referente comunale del Servizio e da Nicolò Fiori, presidente della Cooperativa Oltrans Service. "Questo convegno - ha spiegato Tiziano Pinna - ci consentirà di tracciare il bilancio di un anno di lavoro. L'assessorato alle Politiche Sociali ha avviato, dal 1° febbraio 2008, il "Servizio Affidi Familiari" nell'ambito di un progetto predisposto dal Comune capofila di Olbia e dagli altri 10 Comuni facenti parte della gestione associata dei servizi alla persona (Alà dei Sardi, Buddusò, Berchidda, Budoni, Loiri, Monti, Padru, Oschiri, San Teodoro, Telti). Nel territorio della nostra Provincia ci sono famiglie che vivono temporanee situazioni di grave difficoltà e ci sono bambini che hanno il bisogno e il diritto di trovare un ambiente equilibrato e sereno per la propria crescita.

02L'affidamento familiare è l'intervento mirato e temporaneo di aiuto, sostegno e tutela di un minore che appartiene ad una famiglia in difficoltà e che, attualmente, non è in grado di occuparsi delle sue necessità affettive, accuditive ed educative. L'affido si può realizzare solo attraverso la disponibilità di famiglia/ single che possano offrire al minore o adolescente il sostegno di un ambiente familiare idoneo, al momento per lui non disponibile. Le famiglie, o singoli opportunamente formati e preparati all'esperienza dell'affidamento familiare, accolgono temporaneamente, e secondo modalità funzionali alle esigenze del minore, bambini ed adolescenti che necessitano di adulti adeguati, affidabili ed affettivamente disponibili". Tale servizio, quindi, svolge attività di informazione, promozione e sensibilizzazione all'affidamento familiare. Lo scopo è quello di mobilitare e rinforzare la disponibilità di famiglie e singolì all'accoglienza temporanea di un minore in difficoltà presso il proprio nucleo familiare. Un altro, importante obiettivo è la creazione di una banca dati per la raccolta di informazioni utili alla realizzazione dell'affido e alla facilitazione dell'abbinamento famiglia- minore. Conclusa l'attività preparatoria, ora il progetto è pronto al decollo con una ventina di famiglie che, dopo un percorso di selezione e formazione, sono pronte a fare l'esperienza di un affido per dare una risposta concreta di aiuto ai minori e adolescenti che stanno vivendo situazioni difficili. Dopo la prima annualità "pilota" il progetto sarà esteso ai 26 Comuni della provincia Olbia-Tempio. In programma anche l'apertura di sedi a Tempio ed Arzachena. Obiettivo del convegno, oltre alla sensibilizzazione e diffusione della cultura dell'affido, è il confronto fra operatori specializzati provenienti anche da altre realtà nazionali e regionali. Ad aprire i lavori , alle ore 9.45, sarà Giulia Spano, Dirigente dei Servizi Sociali del Comune di Olbia. Gli interventi proseguiranno fino alle ore 18.30. Il "Servizio Affidi familiari" è gestito dalle Coop. Soc. Oltrans Service di Olbia e Les Delices di Buddusò. La sede olbiese è in via Garibaldi, N°56 (tel. 0789/24400. E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).


 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.