Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Isticcadeddu - L’illuminazione nel quartiere dopo trent’anni d’attesa
E-mail Stampa PDF

Isticcadeddu - L’illuminazione nel quartiere dopo trent’anni d’attesa

Fonte: La Nuova Sardegna

Il Comune accende la luce a Isticcadeddu. Ieri all'imbrunire, dopo 30 anni di attesa, il quartiere periferico ha potuto finalmente festeggiare l’illuminazione pubblica. A tagliare il nastro dei primi 30 lampioni l‘assessore Davide Bacciu.

«Dare la luce a Isticcadeddu era una priorità _ ha dichiarato _. Avevamo preso l’impegno con il comitato di quartiere appena ci siamo insediati e siamo felici di averlo potuto mantenere. Le strade illuminate sono sinonimo di sicurezza e di civiltà». «Per noi è un momento storico _ ha aggiunto Antioco Tilocca, il numero uno del comitato di quartiere _. Erano 30 anni che la nostra zona attendeva l’illuminazione pubblica e non possiamo che ringraziare il Comune per aver mantenuto la promessa. Ora la nostra speranza è che si arrivi al più presto al collegamento tra via Marco Polo e via Barcellona, l’asse mediano che cambierà volto al quartiere». La prima parte degli impianti installati interessa le vie Cortez, Marconi, Vasco da Gama, Cook, Malpighi e parte di via Gessi. A breve il Comune provvederà a illuminare anche le vie Piazzi, Caboto, Gherardo da Cremona e Capuano per un totale di 62 lampioni. «Terminata l’illuminazione pubblica di Isticcadeddu passeremo alle altre zone della città _ ha aggiunto Bacciu _. La prima sarà Tilibbas». L’appalto prevede la fornitura di energia elettrica agli impianti di illuminazione, la loro gestione e manutenzione, nonché la progettazione e la realizzazione di nuovi punti luce e di 8 impianti fotovoltaici (più la la manutenzione dei 4 già realizzati), la manutenzione del sistema di videosorveglianza comunale, la redazione del piano regolatore dell’illuminazione comunale, nonché la fornitura, montaggio e smontaggio delle luminarie natalizie. A essersi aggiudicato l'appalto, dal valore totale di 34 milioni di euro e dalla durata di 20 anni, è stata una Ati formata da Gemmo spa, Cons. Coop e Caiec Società Cooperativa. (al.pi.).

 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.