Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Ordinanza n. 47 del 2 agosto 2012
E-mail Stampa PDF

Ordinanza n. 47 del 2 agosto 2012.

Oggetto: Intervento bonifica da un residuato bellico rinvenuto all’interno di un cantiere edile nell’abitato di Olbia, area ex Artiglieria – via Logudoro.

Il Sindaco

PREMESSO che in un'area insistente nell'abitato di Olbia, denominata ex Artiglieria, durante le operazioni di sbancamento effettuate in un cantiere edile è stato rinvenuto un residuato bellico;

CONSIDERATO che il succitato residuato bellico costituisce pericolo per la pubblica incolumità e che, pertanto, si rende necessario procedere tempestivamente alla bonifica dell'intera area;

TENUTO CONTO delle intese intercorse nella riunione di coordinamento indetta dalla Prefettura di Sassari in data 31 luglio 2012, in cui si è convenuto che per effettuare le operazioni di bonifica della suddetta area sarà necessario procedere alle attività tecniche di messa in sicurezza, disinnesco e brillamento dell'ordigno;

CHE per salvaguardare l'incolumità pubblica si è convenuto, altresì, che le operazioni di messa in sicurezza dell'ordigno si effettueranno all'interno dell'area di cantiere in cui il residuato bellico è stato rinvenuto, e che successivamente l'ordigno sarà trasportato in una zona periferica del territorio comunale di Olbia, individuata il località "Tanca Ludos";

CONSIDERATO che le succitate operazioni dovranno svolgersi con la massima cautela e con l'esigenza precipua di non arrecare pericolo per le persone che risiedono o che potrebbero circolare nell'area interessata dalle operazioni di bonifica e brillamento dell'ordigno;

RITENUTO quindi di dover adottare idonee e straordinarie misure volte a tutelare l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana;

Visti:

L'art. 54 T.U. delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali approvato con Decreto legislativo n.267 del 18.08.2000;

La Legge n. 125/2008;

Il D.M. 5 agosto 2008;

TENUTO CONTO che il testo della presente ordinanza è stato previamente trasmesso alla Prefettura di Sassari – Ufficio Territoriale del Governo - ai sensi dell'art. 54 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267;

ORDINA

Per le motivazioni di cui alla suddetta premessa, al fine di salvaguardare la pubblica incolumità e la sicurezza delle persone nell'ambito del raggio di azione soggetto a rischio e, inoltre, ad integrazione delle disposizioni emanate dalla Prefettura di Sassari e dalla Questura di Sassari:

Nella giornata di sabato 4 Agosto 2012

• Dalle ore 13,00 alle ore 18,00 e, comunque, fino all'avvenuta inertizzazione del residuato bellico – operazione che sarà eseguita presso il cantiere sito nell'area denominata "ex Artiglieria" da personale militare specializzato e, specificamente, dai Guastatori del Genio Militare;

• Evacuazione delle abitazioni, delle strutture commerciali, dei pubblici esercizi, degli uffici pubblici e privati, delle strutture ricettive site all'interno del perimetro delimitato dalle sotto elencate vie:

via Vittorio Veneto (dall'intersezione con via Campania all'intersezione con via Friuli);

via Friuli (da via Vittorio Veneto a via Malta);

via Malta (fino all'intersezione con via Val d'Aosta);

via Val d'Aosta (da via Malta in direzione sud, fino all'intersezione con il prolungamento di via Lazio e, proseguendo in direzione sud, fino alla linea ferroviaria in corrispondenza delle intersezioni via Brindisi-via Libano – quartiere Consarcasa);

via Libano (dall'intersezione con via Brindisi all'intersezione con via Gran Bretagna);

via Gran Bretagna (dall'intersezione con via Libano all'intersezione con via Norvegia);

via Norvegia (dall'intersezione con via Gran Bretagna all'intersezione con via Svizzera);

via Grecia (dall'intersezione con via Svizzera all'intersezione con via Argentina);

via Polonia (dall'intersezione con via Imperia all'intersezione con via Roma);

via Roma (dall'intersezione con via Polonia all'intersezione con via Campidano);

via Campidano (dall'intersezione con via Roma all'intersezione con via Gallura e con la strada ferrata); via Campania (dall'intersezione con la strada ferrata all'intersezione con via Vittorio Veneto);

• Al fine di evitare possibili danni alle strutture le finestre degli edifici dovranno essere tenute aperte e opportunamente bloccate; le porte interne ai locali dovranno essere tenute aperte;

• Gli oggetti fragili custoditi all'interno degli edifici dovranno essere opportunamente messi in sicurezza;

• Dalle ore 13,00 alle ore 18,00 e, comunque fino all'avvenuta inertizzazione del residuato bellico sarà interdetta la circolazione veicolare – con esclusione dei mezzi di soccorso e di emergenza – nell'area sopra citata, ad eccezione delle vie delimitanti il perimetro esterno già precedentemente elencate; più specificamente, da via Vittorio Veneto si potrà raggiungere l'Ospedale Giovanni Paolo II attraverso la viabilità ordinaria; inoltre, dal quartiere Consarcasa è assicurata la viabilità ordinaria in direzione di via Redipuglia.

• Le sotto elencate strutture comunali: Museo Comunale al Molo Brin – Expo, via Porto Romano – Sala Consiliare in loc. Poltu Quadu - saranno destinate a punti di raccolta per le persone evacuate che non hanno la possibilità di trovare soluzioni alternative;

• L'azienda Trasporti Pubblici Locale - ASPO – assicurerà il servizio di bus navetta tra l'area evacuata e i sopra citati locali comunali; i punti di raccolta sono individuati in Piazza di Spagna, via Imperia intersezione via Lettonia, via Vittorio Veneto intersezione via Cimabue, via Roma intersezione via Campidano. Il servizio di bus navetta sarà assicurato dalle ore 10,30 alle ore 13,00 e, successivamente, dal termine delle operazioni di inertizzazione dell'ordigno bellico fino allo sfollamento dalle strutture di accoglienza;

• Le persone anziane affette da limitata capacità motoria, ovvero da altre patologie che non consentono l'autonomo spostamento dalle proprie abitazioni saranno accompagnate nelle strutture di accoglienza o in strutture ospedaliere da personale sanitario. Per comunicare l'impossibilità di spostarsi autonomamente dalle proprie abitazioni le persone dovranno contattare gli operatori della Protezione Civile, della Polizia Locale – numero verde 800405405 - il servizio 118, le Forze dell'Ordine;

• La struttura ospedaliera metterà a disposizione personale sanitario, ambulanze, e attiverà il dispositivo sanitario ritenuto necessario;

• A cessate esigenze la succitata area sarà riaperta alla mobilità veicolare e pedonale e sarà consentito l'accesso agli edifici evacuati.

Nella giornata di lunedì 6 Agosto 2012

• Dalle ore 08,00 – durante il transito del convoglio adibito al trasporto dell'ordigno bellico – dall'area denominata "Ex Artiglieria" al luogo individuato per il brillamento, denominato "Tanca Ludos" – si dispone l'interdizione della circolazione pedonale e veicolare lungo il sotto elencato percorso:

area ex Artiglieria, via Barbagia, rotatoria via Roma, via Ungheria, via Messico, via Portogallo, via Lupacciolu, via Sircana, svincolo circonvallazione esterna direzione Nord, uscita via Barcellona, via San Vittore, via Tanca Ludos, via sa Tanchitta;

• Dalle ore 09,00 alle ore 13,00 si dispone l'evacuazione degli edifici ricompresi nel raggio di 500 metri dal luogo individuato per il brillamento del residuato bellico, in località Tanca Ludos.

Copia del presente provvedimento viene, trasmessa, per quanto di competenza, alla Prefettura di Sassari – Ufficio Territoriale del Governo, al Questore, al Comando Provinciale dei Carabinieri, al Comando Provinciale della Guardia di Finanza e al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco.

La presente ordinanza è pubblicata all'Albo Pretorio e, inoltre, sul sito del comune di Olbia; il presente provvedimento è trasmesso ai mezzi di informazione.

La presente ordinanza entra in vigore alle ore 13,00 di sabato 4 Agosto 2012.

Contro il presente provvedimento può essere proposto, entro 60 giorni dalla sua pubblicazione all'Albo Pretorio, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Sardegna o, in alternativa, entro 120 giorni dalla pubblicazione, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.


IL SINDACO

On. Giovanni Maria Enrico GIOVANNELLI

 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.