Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Ordinanza del Sindaco. Adeguamento della sezione stradale del ponte sul rio “Padrongianus” al Km. 311+860 - differimento chiusura strada
E-mail Stampa PDF

Ordinanza del Sindaco. Adeguamento della sezione stradale del ponte sul rio “Padrongianus” al Km. 311+860 - differimento chiusura strada.

Di seguito il testo dell’Ordinanza Sindacale n. 36 del 23 giugno 2012.

Il Sindaco

PREMESSO che l’ANAS – Compartimento della viabilità per la Sardegna – con ordinanze n. 38 del 19.06.2012 e n. 41 del 21.06.2012 ha disposto la chiusura dell’intera sezione stradale in corrispondenza del ponte sul rio Padrongianus, al Km. 311+860 della Strada Statale n.125 “Orientale Sarda”, per l’esecuzione dei lavori di adeguamento della carreggiata;

CONSIDERATO che la chiusura della strada statale 125 “Orientale Sarda” in corrispondenza del ponte sul rio Padrongianus, programmata a partire dal giorno 25 giugno p.v., si protrarrà per circa 300 giorni;

TENUTO CONTO della richiesta di differimento della chiusura della succitata strada, rivolta alle Istituzioni Regionali, alla Provincia e a questa Amministrazione comunale dalla comunità olbiese, dai cittadini residenti nella frazione di Murta Maria, dalle organizzazioni di categoria e dagli operatori commerciali, i quali hanno pubblicamente espresso forte preoccupazione e disorientamento per la decisione – assunta dall’ANAS - di iniziare i lavori di adeguamento della sezione stradale sul ponte di Padrongianus in piena stagione estiva, da cui deriverebbe il sostanziale isolamento – a causa dell’estensione del percorso alternativo - dell’area sud del territorio comunale e costiero;

RITENUTO che la chiusura della strada in corrispondenza del ponte sul rio “Padrongianus” rappresenta motivo di forte preoccupazione per i ritardi che si registrerebbero nei tempi di intervento dei mezzi di soccorso e di emergenza diretti a sud del territorio costiero, in una fase temporale in cui il rischio di incendi raggiunge i massimi livelli di allarme, come rappresentato compiutamente nella relazione del Comandante della Polizia Locale – rif. prot. 55241/2012 del 16 giugno 2012;

PRESO ATTO delle osservazioni espresse dal Comandante della Polizia Locale – formalizzate nella succitata relazione – secondo cui la chiusura della strada sul rio Padrongianus causerebbe “rischi quotidiani e gravi per l’incolumità dei residenti, dei turisti, dei fruitori delle spiagge nella stagione più critica in relazione al fenomeno degli incendi e in un contesto temporale in cui la medesima parte del territorio richiederebbe l’adozione di un dispositivo di prevenzione e di sicurezza snello e basato su strumenti di intervento realmente incisivi”;

CONSIDERATO che i medesimi ritardi si registrerebbero nel caso in cui si rendesse necessario l’intervento a sud del Padrongianus di mezzi di soccorso sanitario e delle Forze di Polizia;

TENUTO CONTO che le aree comunali maggiormente esposte al rischio di incendi sono le zone costiere poste a sud della città e che lo scorso anno gli incendi più pericolosi per l’incolumità delle persone si sono sviluppati a Porto Istana, a Capo Ceraso e Costa Corallina;

RILEVATO, altresì, che l’inizio dei lavori in assenza di una valutazione sinergica – tra l’ANAS e gli uffici tecnici di questa Amministrazione circa l’impatto che la chiusura della sezione stradale in corrispondenza del ponte sul rio Padrongianus causerebbe alla mobilità veicolare urbana - determinerebbe la congestione del traffico;

CONSIDERATO che l’ANAS – fino ad oggi - non ha coinvolto la struttura comunale tecnica nelle determinazioni che dovranno necessariamente assumersi in merito alla mobilità veicolare urbana e, più specificamente, non è stato richiesto un piano della viabilità alternativa, in assenza del quale la chiusura della strada in corrispondenza del ponte sul rio Padrongianus provocherebbe la congestione del traffico urbano lungo le direttrici che convergono sulla S.S. 125 di proprietà di questo Ente;

PRESO ATTO della volontà espressa dal Presidente della Regione Sardegna On. Ugo Capellacci che, anche in veste di Commissario Straordinario nella gestione dei succitati interventi, è favorevole allo slittamento dei lavori;

TENUTO CONTO che assume valore prioritario tutelare l’incolumità pubblica e, più specificamente salvaguardare la comunità olbiese e i turisti che durante la stagione estiva risiedono nell’area di Murta Maria e affollano le spiagge a sud del territorio;

RITENUTO indispensabile e prevalente rispetto a non meglio precisate esigenze burocratico-amministrative sollevate dall’ANAS, tutelare l’incolumità e salvaguardare la sicurezza della popolazione impedendo che venga allentato l’attuale dispositivo di sicurezza per effetto della chiusura, durante la stagione estiva, di un’arteria stradale strategica per gli spostamenti dei mezzi di soccorso e di emergenza;

TENUTO CONTO che ai sensi dell’art. 54 D.L.gs 267/2000 (Testo Unico Enti Locali) il Sindaco - in qualità di Ufficiale del Governo- ha il dovere di assicurare le condizioni necessarie per evitare l’insorgere di emergenze che possono sfociare in gravi fatti che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana;

RITENUTO quindi di dover adottare idonee e straordinarie misure volte a tutelare la comunità olbiese e i numerosi turisti che durante l’estate risiedono nel territorio comunale;

Visti

  • L’art.54 T.U. delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali approvato con Decreto legislativo n.267 del 18.08.2000;
  • La Legge n. 125/2008;
  • Il D.M. 5 agosto 2008;

ORDINA

Ad ANAS SpA di garantire fino al giorno 19 agosto 2012 la circolazione stradale in corrispondenza del ponte sul rio “Padrongianus” secondo l’attuale regolamentazione;

Ad ANAS SpA di non apportare e di non ordinare interventi modificativi della circolazione stradale sul succitato tratto di strada;

Fino al giorno 19 agosto 2012 sulla Strada Statale 125 in corrispondenza del ponte sul rio Padrongianus dovrà essere assicurata la circolazione stradale dei flussi veicolari su entrambi i sensi di marcia, regolata a senso unico alternato.

Il presente provvedimento viene trasmesso preventivamente, per quanto di specifica competenza, al Prefetto di Sassari.

Il presente provvedimento viene notificato - nelle forme di legge - alla società ANAS S.P.A., e trasmesso a mezzo fax.

Il presente provvedimento viene trasmesso al Commissario per l’intervento oggetto della presente ordinanza, On. Ugo Cappellacci - Presidente della Regione Sardegna.

Il presente provvedimento viene trasmesso al Presidente della provincia di Olbia-Tempio, On. Fedele Sanciu.

Il presente provvedimento viene trasmesso al Questore, al Comando di Polizia Locale di Olbia - al Comando Provinciale dei Carabinieri, al Comando Provinciale della Guardia di Finanza.

La presente ordinanza, immediatamente esecutiva, è pubblicata all’Albo Pretorio e, inoltre, sul sito del comune di Olbia; il presente provvedimento è trasmesso – altresì - ai mezzi di informazione.

Contro il presente provvedimento può essere proposto, entro 60 giorni dalla sua pubblicazione all’Albo Pretorio, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Sardegna o, in alternativa, entro 120 giorni dalla pubblicazione, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.

IL SINDACO

On. Giovanni Maria Enrico GIOVANNELLI

 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.