Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Cedac: Presentata la stagione di prosa

Cedac: Presentata la stagione di prosa

E-mail Stampa PDF

cadachomeIl prossimo 9 dicembre al Cine Teatro Olbia di Olbia si aprirà il sipario sulla Stagione di Prosa 2011-2012. Il Circuito Teatrale Regionale Sardo (giunto quest’anno alla XXXII edizione) ha inserito nel cartellone della Stagione, promossa dal Ce.D.A.C. Sardegna, otto spettacoli, che andranno in scena al Cine Teatro Olbia fino ad aprile 2012.

cachiaLa collaborazione del Comune di Olbia e la particolare attenzione del pubblico, che da anni segue con grande interesse la Stagione di Prosa al Cine Teatro Olbia, hanno spinto il Circuito Teatrale Regionale Sardo a proporre una serie di spettacoli con tematiche, generi e scrittura differenti.

Tra i protagonisti che calcheranno le scene ci saranno anche Nini Salerno, Raffaele Pisu, Maria Amelia Monti, Ottavia Piccolo e Vittorio Viviani. A inaugurare la Stagione teatrale 2011-2012, venerdì 9 dicembre, sarà “Sogno di una notte di mezza estate”, di William Shakespeare.

La commedia è articolata e strutturata su tre storie, legate tra loro dalla celebrazione del matrimonio tra Ippolita, regina delle Amazzoni e Teseo, duca di Atene.

La regia è curata da Andrea Battistini, che si è occupato anche dell'adattamento del testo.

locandina_webMartedì 17 gennaio 2012 andrà in scena “Lo zoo di vetro”, di Tennessee Williams. Si racconta la storia di una piccola famiglia americana, alla fine degli anni '20, in piena recessione economica. La regia di questo spettacolo, presentato per gentile concessione della “University of the South, Sewance, Tennessee”, è di Jurij Ferrini.

Ferrini è considerato uno dei talenti emergenti nel panorama italiano, per le sue qualità di attore e di regista.

Mercoledì 25 gennaio, verrà proposto “Se dei dire una bugia dilla ancora più grossa!”, di Ray Cooney, per la regia di Gianluca Guidi. Nel cast, tra gli altri, ci sono anche Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti, Miriam Mesturino, Nini Salerno, Antonio Pisu e la partecipazione straordinaria di Raffaele Pisu.

È una commedia degli equivoci, che vanta nientemeno che il prestigioso premio Lawrence Olivier come miglior commedia dell’anno a Londra. Rappresentata in tutto il mondo ma con un enorme successo a Parigi con il titolo di “Panique au Plazza” e a Madrid come “Politicamente Incorrecto”, è il seguito di un’altra importante commedia sempre di Ray Cooney.

Martedì 7 febbraio verrà rappresentata la commedia “Tante belle cose” che il regista Alessandro D'Alatri descrive come «un gentile equilibrio tra dramma e affettuosa ironia sui comportamenti umani in grado di generare quella sorta di compassione da cui origina un sorriso di comprensione sulle altrui debolezze. Che poi sono anche le nostre».

Sul palcoscenico ci saranno Maria Amelia Monti, Gianfelice Imparato, Valerio Santoro e Carlina Torta.

Mercoledì
22 febbraio, Ottavia Piccolo e Vittorio Viviani, diretti da Sergio Fantoni, saranno in scena con L'arte del dubbio”. Una moderna commedia dell'arte, tratta dal libro “L'arte del dubbio” di Gianrico Carofiglio (con la versione teatrale curata da Stefano Massini), dove la struttura narrativa è sostituita da una forma teatrale aperta, fatta di colloquio diretto col pubblico, di personaggi che entrano ed escono dai ruoli, di interventi visivi non necessariamente legati alla scenografia ottocentesca.

“Fantasmi” di Luigi Pirandello andrà in scena mercoledì 21 marzo.
Nello spettacolo, diretto da
Enzo Vetrano e Stefano Randisi, si ha percezione del senso di grande vitalità e disprezzo del comune pensare che si respira in tutta la drammaturgia di Pirandello, della capacità di irridere e far ridere con amarezza dei vizi e dei paradossi della società.

Venerdì 13 aprile verrà rappresentato lo spettacolo “Difesa di dama”, di Joaquin Hinojosa e Isabel Carmona. Il testo, rappresentato in Spagna ha avuto grandi successi di pubblico e critica, affronta una questione di grande attualità su cui la società è molto sensibile. Il tema duro dei maltrattamenti delle donne e della violenza tra le mura domestiche. La regia è di Tullio Pecora. Sul palco ci saranno Daniela Giordano, Lorenzo Gioielli e Arnaldo Ninchi.

Chiuderà la Stagione di Prosa al Cine Teatro Olbia, giovedì 26 aprile 2012, “Infinite o sfinite? Miracoli delle donne d'oggi”, spettacolo scritto e interpretato da Emanuela Grimalda e Paola Minaccioni, dirette da Michael Margotta. Lo spettacolo è la fotografia di «un mondo popolato da manager rampanti, iperfemministe dalle improbabili campagne, povere assassine, vecchie ciniche, qualunquiste coatte, ed eleganti snob la cui Bibbia è Vanity Fair».

 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.