Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Campeggi: Ordinanza del Sindaco

Campeggi: Ordinanza del Sindaco

E-mail Stampa PDF

fascia_cindacoIL SINDACO, Ordinanza contingibile ed urgente ai sensi dell'art. 50, comma 5°, T.U. delle leggi sull'ordinamento degli EE. LL. n. 21 del 4 luglio 2011. Divieto di stazionamento e sosta – anche solo occasionale - di campeggiatori, tende, roulotte, camper, veicoli, strutture fisse e precarie utilizzate per campeggio in località Capo Ceraso, nel territorio comunale di Olbia.

ATTESO che nel territorio comunale di Olbia, in località Capo Ceraso e, nella fattispecie, in una vasta area interessata da una folta vegetazione di tipo mediterraneo, sono state installate numerose tende ed altre strutture, con finalità di campeggio estivo;

CONSIDERATO che l'area su cui sono state installate le succitate strutture – a scopo di campeggio - è esposta ad elevato rischio di incendi durante la stagione estiva e in essa vige il divieto assoluto di campeggio;

TENUTO CONTO che anche quest'anno, con l'approssimarsi della stagione estiva, le strutture abusive collocate da non meglio identificati campeggiatori in località Capo Ceraso stanno crescendo quotidianamente, e ciò è motivo di forte preoccupazione a causa degli elevati rischi di incendi che minaccerebbero l'incolumità pubblica e causerebbero grave pregiudizio all'integrità del territorio;

CONSIDERATO che negli ultimi giorni a Capo Ceraso si sono sviluppati 3 incendi, che hanno lambito alcune tende collocate abusivamente tra la vegetazione da non meglio identificati campeggiatori;

TENUTO CONTO delle segnalazioni rivolte a questa Amministrazione dal Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale della Regione Sardegna, secondo cui è improcrastinabile lo sgombero dei campeggiatori abusivi con rimozione delle strutture presenti in località Capo Ceraso;

PRESO ATTO che il Sindaco ha il dovere di adottare provvedimenti, anche di natura contingibile e urgente, tesi a prevenire e reprimere gravi fatti che minacciano l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana.

RITENUTO per queste ragioni, necessario disporre lo sgombero immediato di persone e cose che occupano - allo scopo di campeggiarvi - le aree pubbliche e private ricadenti in località Capo Ceraso

CONSIDERATO altresì, necessario adottare i dispositivi più efficaci per assicurare l'incolumità pubblica;

APPURATO che la Regione Autonoma della Sardegna - con delibera G.R. n. 20/20 del 26/4/2011 - ha adottato le prescrizioni di contrasto alle azioni determinanti, anche solo potenzialmente, l'innesco di incendio nelle aree e nei periodi a rischio di incendio boschivo di cui alle lettere c) e d) dell'art. 3, della Legge 21 novembre 2000 n.353;

RAVVISATA la necessità di adottare misure incisive, a salvaguardia dell'incolumità pubblica e a tutela dell'ambiente, che prevengano concretamente il rischio di incendi, le cui conseguenze possono assumere contenuti drammatici per le persone e le cose;

VISTA la Legge Quadro in materia di incendi boschivi n. 353 del 21.11.2000;

PRESO ATTO delle Prescrizioni Regionali Antincendio approvate con Deliberazione della Giunta Regionale n. 20/20 del 26 aprile 2011;

VISTA la legge n. 125/2008;

VISTE le Leggi vigenti ed in particolare il D.lgs n. 267 del 18/8/2000.

O R D I N A

Il divieto assoluto di campeggio, sotto qualsiasi forma e con qualsivoglia struttura ( tende, roulotte, camper, veicoli attrezzati, manufatti fissi e precari ) su tutta l'area di Capo Ceraso;

il divieto – ai privati - di cedere, a qualsiasi titolo, in località Capo Ceraso, aree di loro proprietà per lo stazionamento di tende, auto-caravan, roulotte, camper, veicoli attrezzati e trasformati per uso abitativo, strutture fisse e precarie, con lo scopo di campeggio o attendamento;

lo sgombero immediato delle persone accampate con qualsiasi struttura fissa o mobile in località Capo Ceraso e la rimozione contestuale delle strutture, dei veicoli, e di ogni altra cosa che attualmente occupa i terreni, le strade, le pertinenze stradali, nonché il litorale di Capo Ceraso.

In caso di inottemperanza al presente dispositivo le attrezzature ( tende, roulotte, manufatti camper e simili) saranno rimosse coattivamente dagli uffici comunali e i costi saranno addebitati ai responsabili inadempienti; i campeggiatori abusivi saranno sgomberati coattivamente dalle Forze dell'Ordine.

L'inottemperanza al contenuto della presente disposizione, fatte salve le ulteriori ed eventuali violazioni di natura penale e/o amministrativa, sarà perseguita ai sensi dell'art. 650 c.p..

Il Comando di Polizia Locale e le Forze dell'Ordine sono incaricati dell'esecuzione della presente ordinanza.

Copia del presente provvedimento viene trasmessa – preventivamente – per quanto di specifica competenza alla Prefettura di Sassari – Ufficio Territoriale del Governo.

Copia del presente provvedimento è, altresì, trasmessa al Questore di Sassari, al Comando Provinciale dell'Arma dei Carabinieri, al Comando Provinciale della Guardia di Finanza, al Comando di Polizia Locale di Olbia, al Corpo Forestale dello Stato, al Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale della Regione Sardegna.

La presente ordinanza, immediatamente esecutiva, è pubblicata all'Albo Pretorio e, inoltre, sul sito del comune di Olbia; il presente provvedimento è trasmesso – altresì – ai mezzi di informazione.

Contro il presente provvedimento può essere proposto, entro 60 giorni dalla sua pubblicazione all'Albo Pretorio, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Sardegna o, in alternativa, entro 120 giorni dalla pubblicazione, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.

Il Sindaco
On. Giovanni Maria Enrico Giovannelli

 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.