Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città La Giornata della Memoria raccontata dagli studenti

La Giornata della Memoria raccontata dagli studenti

E-mail Stampa PDF
memoriahomeAnche quest'anno Olbia ha partecipato alla Giornata della memoria con una iniziativa che ha coinvolto moltissimi studenti di tutte le età nell'Auditorium del Museo; capofila il Liceo "Gramsci". Alla conferenza hanno partecipato il sindaco Gianni Giovannelli, l'assessore provinciale Giovanni Pileri e il presidente del circolo ANPI (associazione nazionale partigiani italiani) di Olbia Domenico Piccinnu.



memoria01Tutti hanno evidenziato l'importanza di conoscere il passato, specialmente per i giovani che possono tramandarne il ricordo. "Tra l'altro - ha sottolineato la preside Elisa Mantovani - è stato proprio il sindaco Giovannelli a chiedere al Liceo "Gramsci" di invitare all'evento le altre scuole cittadine e di svolgere l'incontro al Museo archeologico. Il nostro obiettivo è coinvolgere tutti gli istituti di Olbia sensibilizzando le famiglie e gli adulti in generale. Bisogna lavorare in rete"."La memoria è un valore che non va disperso ed è nostro dovere dare il giusto significato a questo valore - ha ribadito il Sindaco -. Vogliamo stimolare tutti i giovani a riflettere su questa tragedia, perché solo ricordando gli errori del passato ci si può impegnare per non ripeterli più lavorando davvero per costruire un futuro migliore". Dopo gli interventi delle autorità, gli studenti delle classi III N e IV N del liceo "Gramsci", coordinati dalle insegnanti Giovanna Tola e Anna Maria Taras, hanno proposto filmati, poesie, musica e testimonianze sulla Shoah. Il toccante percorso si è snodato sulle immagini tratte dal "Il grande dittatore" di Chaplin e "La vita è bella" di Benigni, e sulle parole di Primo Levi e Anna Frank.




memoria03Ma sono state ricordate anche storie meno note come quella di Giorgio Perlasca che riuscì a salvare centinaia di ebrei ungheresi. Molto significative le foto scattate dagli studenti olbiesi nel loro viaggio d'istruzione, compiuto proprio ad Auschwitz nel marzo 2010. Ad accompagnare le immagini, parte integrante del filmato,sono stati i commenti degli stessi ragazzi davanti alle lapidi commemorative, ai forni crematori e agli luoghi dell'orrore nazista. Colonna sonora della proiezione: gli interventi musicali eseguiti da altri ragazzi del Liceo (classi III N e II L). Fra il pubblico che ha gremito l'Auditorium del Museo Archeologico c'erano anche i ragazzi dello Scientifico e dell'Artistico, le scuole medie "Armando Diaz" ed "Ettore Pais" e i bambini dell'Istituto comprensivo di via Frosinone. Spunti di riflessione sono arrivati dal video realizzato dalla classe III L della Media "Ettore Pais" con l'elenco di tutti i conflitti e gli stermini che hanno interessato e stanno interessando il mondo. "Attualmente ci sono 16 conflitti in Africa, 11 in Asia, 7 in Medio Oriente, 3 in America e 9 in Europa". In conclusione della conferenza si è assistito alla proiezione del filmato prodotto dagli studenti della II L del Liceo "Gramsci", guidati dalla professoressa Del Giudice.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.