Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Sicurezza: vertice con il Ministro Maroni

Sicurezza: vertice con il Ministro Maroni

E-mail Stampa PDF
maronihomeAl termine della riunione sulla sicurezza, presieduta dal Ministro dell'Interno Roberto Maroni, tenuta questo pomeriggio nell'Aula consiliare di Poltu Quadu, il sindaco Gianni Giovannelli lo ha ringraziato per la tempestività con la quale ha risposto alla richiesta di un focus sull'allarme criminalità. I ringraziamenti del Sindaco sono andati anche al Prefetto Marcello Fulvi, al presidente della Regione Ugo Cappellacci, ai vertici provinciali delle forze dell'ordine e al comandante della Polizia Locale Gianni Serra.



maroni01Presenti all'incontro: il senatore Fedele Sanciu, il deputato Settimo Nizzi e il vice-presidente della Giunta regionale Bastianino Sannitu. "Ho illustrato al Ministro Maroni le esigenze primarie relativamente alla carenza di organici e di strutture", ha spiegato Giovannelli che si è dichiarato molto soddisfatto dell'esito della riunione prima di passare la parola all'on.le Maroni. Il Ministro dell'Interno, dopo aver definito "interessante e costruttivo" l'incontro, ha garantito la massima attenzione per prevenire e reprimere la criminalità, sia a livello regionale che locale. Ha poi riferito che "nel 2010, ad Olbia, è stato registrato un calo dei reati, quantificato nell'11,7%, una percentuale superiore alla media nazionale." Ma questo dato, confortante dal punto di vista statistico, secondo il Ministro Maroni non deve far dimenticare l'allarme sociale creato dai singoli episodi criminosi, dagli attentati e dalle intimidazioni.




maroni02"Il fenomeno merita attenzione e svilupperemo diverse iniziative messe a punto nel corso del vertice - ha precisato il Ministro Maroni -. Saranno interventi mirati che terranno conto delle specificità del territorio. Oggi abbiamo iniziato un confronto utilissimo per definire misure specifiche sia per la prevenzione che per colpire gli esecutori degli atti criminosi. Già dai prossimi giorni mi attiverò con il Ministro delle Infrastrutture Matteoli per far ripartire rapidamente i lavori per il completamento del nuovo Commissariato di Olbia. I soldi ci sono; non è concepibile che, per questioni burocratiche, non si porti a termine questa struttura. Anche per quanto riguarda l'aumento degli organici posso assumere un impegno preciso. E' in corso la procedura per la deroga del blocco delle assunzioni e quindi terremo conto della necessità che venga incrementato il numero dei poliziotti.



maroni03Questo pomeriggio abbiamo iniziato un confronto che denota l'attenzione del Governo per l'ordine pubblico. Interverremo, sino a quando non si avranno risposte soddisfacenti, adottando le misure più adeguate puntando sulla collaborazione interistituzionale in materia di sicurezza e sull'intelligence che potenzieremo, così come stiamo facendo in molte città italiane; una per tutte Caserta." Al Ministro è stata rappresentata anche l'esigenza di facilitare le procedure per l'avvio dei lavori della nuova caserma della Guardia di Finanza che sarà edificata ad Olbia, in zona Bandinu, su un terreno messo a disposizione dall'amministrazione comunale. Il Sindaco e il Prefetto hanno anche posto l'accento sulla necessità di incrementare gli organici dell'apparato giudiziario considerato, nei numeri, assolutamente inadeguato a reggere una sempre crescente mole di lavoro. Il governatore Ugo Cappellacci ha espresso vivo apprezzamento "per il metodo operativo e concreto" e per il segnale importante dato dal Ministro Maroni. Il prossimo 2 febbraio, all'Assemblea dell'Anci ad Oristano, ci sarà un ulteriore approfondimento sulla "questione sicurezza" che, secondo il Ministro, "non si risolve militarizzando il territorio ma individuando azioni specifiche finalizzate alla riduzione costante dei reati".



maroni04 maroni05
maroni07 maroni06
maroni08 maroni09
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.