Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Sicurezza stradale in primo piano: informazione e prevenzione

Sicurezza stradale in primo piano: informazione e prevenzione

E-mail Stampa PDF
puhomeHa suscitato molto interesse il convegno organizzato sabato scorso dalla Polizia Locale di Olbia nell'Auditorium del Museo Archeologico. Dopo i saluti del presidente del Consiglio comunale Tonino Pizzadili e dell'assessore alla Sicurezza Valerio Spano, sono stati analizzati i dati del rapporto Aci-Istat 2010 sugli incidenti stradali nella Provincia Olbia-Tempio.



pu02All'intervento di Giovanni Monaca, direttore Aci Province di Sassari e Olbia-Tempio, è seguito quello del comandante della Polizia Locale di Olbia, dott. Gianni Serra. Dalla sua relazione è emerso che "nel 2009, in Sardegna, si sono registrati 4.665 incidenti stradali, 121 decessi, 7.024 feriti. Nello stesso periodo, nella Provincia di Olbia-Tempio si sono verificati 683 sinistri, 28 decessi, 1.068 feriti. La provincia gallurese si colloca al terzo posto per numero di sinistri e di infortuni mentre registra il secondo valore più grave della regione con specifico riferimento ai decessi, collocandosi immediatamente dopo la provincia di Cagliari (35 decessi) e prima di Sassari (nel cui territorio nell'anno 2009 si sono contate 20 vittime della strada).



pu01Uno dei punti più critici del reticolato stradale è certamente la Olbia-Sassari, la statale della morte dove, in 15 anni, hanno perso la vita ottantuno persone. In questo scenario particolarmente preoccupante il comune di Olbia rappresenta un'isola felice. Olbia, con una popolazione di 54.873 abitanti e un parco circolante di 52.539 veicoli, assorbe il 54% del totale dei sinistri registrati nella provincia - 369 incidenti stradali - e con 6 decessi raggiunge un tasso di mortalità pari a 1,62% - circa mezzo punto al di sotto del dato nazionale e oltre un punto al di sotto del dato elaborato su base regionale. Il dato relativo alla realtà del comune di Olbia rappresenta un risultato significativo e dimostra l'incisività degli interventi realizzati sul sistema infrastrutturale viario negli ultimi 10 anni che hanno trasformato radicalmente le caratteristiche della mobilità urbana, permettendo di superare criticità importanti correlate alla congestione delle correnti di traffico nel perimetro urbano.



pu03Un dato da monitorare costantemente, sempre riferito al comune di Olbia, riguarda il rapporto tra popolazione e parco circolante: nel 2009 Olbia ha registrato 54.873 abitanti e un parco circolante di 52.539 veicoli. Il dato Istat non include nel computo i ciclomotori che, secondo gli analisti, assorbono una percentuale del parco circolante variabile tra il 10 e l'11%: ciò significa che nel comune di Olbia si registra la presenza di un veicolo per abitante (calcolando l'intera popolazione). L'impatto sulla mobilità urbana di un parco circolante così rilevante è inevitabile. Ne consegue che una maggiore consapevolezza dei rischi legati all'inosservanza delle norme, una mobilità sostenibile da stimolare attraverso l'incremento del trasporto pubblico, il car sharing e forme di trasporto attivo (andare a piedi o in bicicletta, interventi per la moderazione del traffico come le c.d. "zone a velocità controllata") favorirebbero una riduzione del traffico privato con contestuale miglioramento della mobilità veicolare e pedonale, della qualità dell'aria, la riduzione degli incidenti stradali".



pu04 Al termine del convegno sono stati presentati i risultati della campagna di educazione stradale, promossa dalla Polizia Municipale di Olbia, che ha coinvolto 680 studenti delle scuole cittadine. E' seguita la consegna della "patente dello scolaro" agli alunni più piccoli e degli "attestati" a quelli più grandi. Presente al convegno anche l'assessore regionale ai Lavori Pubblici Bastianino Sannitu. La mattinata si è conclusa al Molo Brin con gli studenti al volante, affiancati dagli esperti del Centro Guida Sicura "Uccio Magliona" di Mores, per una dimostrazione-esibizione molto apprezzata.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.