Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città “L’arte di educare” al centro di un seminario

“L’arte di educare” al centro di un seminario

E-mail Stampa PDF
eduhomeGrande partecipazione ieri al 1° seminario intitolato "L'arte di educare: libertà e autorità in equilibrio" rivolto al mondo della scuola e ai genitori, ideato da Maria Assunta Fodde ed organizzato da Geasar con il patrocinio dell'assessorato comunale alla Pubblica Istruzione e la collaborazione dell'Osservatorio Permanente sulla Dispersione Scolastica di Olbia.



edu02L'incontro si è svolto in aeroporto alla presenza di un pubblico molto numeroso ed attento, composto da insegnanti, dirigenti scolastici, studenti, genitori e amministratori del territorio. Ai lavori ha partecipato anche il Vescovo Mons. Sebastiano Sanguinetti. Il primo intervento è stato quello dell'assessore alla Pubblica Istruzione Paolo Calaresu che ha auspicato "maggior senso di responsabilità da parte di tutti, affinchè ognuno riprenda il proprio ruolo all'interno della società". "Il problema è la deresponsabilizzazione - ha ribadito Calaresu - oggi tutti tendiamo troppo a ripartire le responsabilità con altri.



edu01Ormai nessuno se le assume in pieno. E questo ha portato alla vertiginosa caduta di valori e istituzioni come la scuola". Il dirigente scolastico Paola Sini si è soffermata su alcuni interrogativi, primo tra tutti: "La scuola oggi: libertà o educazione?". "La scuola è la prima responsabile dell'educazione dei giovani - ha sottolineato la Sini - ma spesso non è accogliente, non dà fiducia e responsabilità, non fa mai autocritica, non ha strumenti, non ha insegnanti che sappiano ascoltare, non ha certezze.



edu03Questo non vuol dire che la famiglia sia immune da responsabilità. Anzi". Molto interessanti anche le riflessioni di Anna Maria Chessa, reponsabile dell'Osservatorio sulla Dispersione, che vede Olbia come "la metafora di tutte le contraddizioni. Dalla dimensione pastorale è passata a quella dei jet privati. In 50 anni la popolazione si è quadruplicata, ma la città non riesce a diventare anche un centro culturale. E questo ha i suoi effetti anche sulla scuola, che le sue colpe le ha, ma mi chiedo io dove sono le famiglie quando i figli bruciano i cassonetti, allagano le aule o divelgono panchine". La conclusione del seminario è stata affidata a Felice Nuvoli, docente di pedagogia a Cagliari e autore del libro "L'autorità della libertà", che si è concentrato sull'aspetto pratico dell'emergenza educativa denunciata da diverse fonti sociali e amministrative. Alla fine del seminario si è svolto un dibattito caratterizzato da numerosi interventi, compreso quello del Vescovo che ha sollecitato "un'alleanza tra generazioni per risolvere il conflitto in atto". Sono state evidenziate anche le difficoltà che i genitori spesso incontrano nel capire le esigenze e i talenti dei propri figli e la frustrazione vissuta dai docenti davanti al disinteresse dimostrato da troppi giovani verso la scuola.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.