Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Scolari vigili in azione a Olbia

Scolari vigili in azione a Olbia

E-mail Stampa PDF
scolarihomeDopo la teoria, con le lezioni in aula iniziate lo scorso 8 novembre, è arrivato l'atteso momento della pratica per i bambini che stanno seguendo il corso di educazione stradale organizzato dalla Polizia Locale di Olbia. "L'iniziativa - ha spiegato il Comandante Gianni Serra - è rivolta alle scuole di ogni ordine e grado.



scolari01Sono stati coinvolti tutti i circoli didattici del territorio. Presso ogni circolo stiamo sviluppando una giornata prettamente didattica nelle aule. I bambini, attraverso un approccio di contenuto ludico, apprendono le regole di base della circolazione stradale e, più specificamente, vengono sollecitati alla conoscenza delle regole fondamentali per la circolazione lungo percorsi stradali in condizioni di sicurezza. La giornata successiva assume un contenuto pratico e gli scolari, accompagnati dagli agenti e dagli insegnanti, individuano le condotte pregiudizievoli della mobilità pedonale e "contravvenzionano" gli automobilisti indisciplinati. Tutti i bambini indossano una casacca su cui è impressa la scritta "scolaro vigile" e sono dotati delle cosiddette "multe morali" che affiggono sul parabrezza del veicolo dell'automobilista indisciplinato.



scolari02Queste contravvenzioni simboliche rappresentano un rimprovero rigoroso nei confronti di chi impedisce ai bambini di circolare nei percorsi pedonali, di attraversare in sicurezza e di fruire delle aree riservate alla mobilità dei pedoni". Ieri, ragazzi e agenti hanno battuto le vie della città: da via Principe Umberto a Corso Umberto, da piazza Regina Margherita a via Regina Elena, fino a piazza Crispi. "Questo tipo di lezione è utile anche per correggere gli errori degli adulti tramite i loro figli: ogni volta, in classe, ricordiamo loro di rimproverare i genitori che guidano mentre parlano al telefonino, oppure non hanno la cintura. Dobbiamo migliorare tutti, noi adulti per primi. Con le lezioni rettifichiamo i comportamenti pericolosi che si verificano ora e investiamo in educazione civica sugli automobilisti del futuro", ha precisato il viceispettore Giuseppe Santona.



scolari03Alla conclusione del corso i bambini riceveranno la "patente dello scolaro" a dimostrazione che hanno frequentato con profitto il corso di educazione stradale. "Per gli alunni delle scuole medie - ha aggiunto il Comandante Serra - stiamo programmando una giornata presso il Museo Archeologico, in cui gli esperti del Comando di Polizia Municipale, i rappresentanti dell'ACI e alcuni referenti della Asl (stiamo pensando di coinvolgere il direttore del 118), dibatteranno con i ragazzi le tematiche della sicurezza stradale. Abbiamo anche modulato il corso rivolto ai ragazzi degli istituti superiori. Anche questo sarà articolato in 2 momenti distinti. Durante la lezione in aula, affidata ai nostri esperti e ai docenti dei ragazzi coinvolti, col supporto di filmati "forti", si descriveranno i rischi e le conseguenze legate alle condotte di guida disinvolte e imprudenti, ma anche all'uso di sostenze stupefacenti e psicotrope e all'assunzione di bevande alcoliche. La seconda giornata sarà curata dagli istruttori della scuola di sicurezza stradale "Magliona" e verranno illustrate ai giovani neo-patentati le regole per la guida sicura. La mattina del 18 dicembre, nell'auditorium del Museo, saranno presentati i risultati della campagna di educazione stradale 2010".
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.