Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Cucina sarda tra originalità e “contaminazioni”

Cucina sarda tra originalità e “contaminazioni”

E-mail Stampa PDF
cucinahomeIl coordinamento territoriale sardo dell'Accademia Italiana della Cucina (Istituzione Culturale della Repubblica Italiana) e la delegazione della Gallura organizzano, con la partecipazione del presidente nazionale dell'Accademia Prof. Giovanni Ballarini, un convegno regionale che ha per tema: La cucina della Sardegna . Originalità - Apporti - Contaminazioni - Interrelazioni con la cucina Corsa - Ligure - Toscana.




cucina01Il convegno, fissato per sabato 13 novembre, a partire dalle ore 9.30 nella sala congressi dell'hotel Mercure Olbia Hermaea, è stato presentato questa mattina in Municipio da Marcello Bedogni (Coordinatore Territoriale Sardegna dell'Accademia della Cucina). Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il sindaco Gianni Giovannelli e l'assessore alla Cultura Vanni Sanna. "Il convegno - ha spiegato Bedogni - ha lo scopo di analizzare gli elementi principali della cucina sarda, e dei prodotti di filiera ad essa connessi, nel contesto evolutivo dei rapporti con quella corsa e delle culture gastronomiche della Liguria e della Toscana, due regioni che hanno avuto relazioni significative con la cucina dell'Isola. A tal fine abbiamo identificato aree specifiche, in Corsica, Toscana e Liguria, che hanno presentato nel tempo interrelazioni e scambi fra le loro portualità, quelle di Olbia e della Sardegna. Naturalmente contiamo sulla loro disponibilità ad effettuare indagini e studi congiunti sull'argomento. Nello specifico sono stati attivati contatti con Bastia, Pisa e La Spezia; al convegno parteciperanno il presidente di "Cucina Corsa" e gli Accademici Delegati di Pisa Valdera e La Spezia, che hanno ribadito la loro volontà di collaborare alla realizzazione del progetto patrocinato dalla Regione Sardegna e del Comune di Olbia". Il convegno darà il via ad un ciclo di studi e ricerche (aperto anche a contributi conoscitivi di persone esterne all'Accademia) che terminerà, sempre ad Olbia, nella primavera dei 2011.



cucina02I lavori verteranno principalmente sugli interscambi culturali e gli apporti gastronomici veicolati nel tempo fra le quattro aree in esame, per identificare contributi e "contaminazioni", verificarne l'impatto sulla cucina sarda ed evidenziare, come risultante, l'originalità di prodotti alimentari, come quelli sardi, che conservano tipicità particolari con matrici riconducibili a tradizioni ben definite nel tempo e nello spazio. Questa ricerca collaborativa sulla "cucina degli invasori" desidera anche identificare l'origine di certi piatti sardi, ormai "annebbiati" dal tempo, per farne oggetto d'informazione ad uso dei consumatori regionali e di un turismo sempre più attento ai valori culturali della gastronomia informata. Questa iniziativa è importante anche perché, in un mondo sempre più caratterizzato da conflitti e contrasti, la cucina ha una storia di civiltà e rispetto delle diverse culture. Esistono tante cucine quanti sono i campanili italiani: questo è un patrimonio che va non solo tutelato ma valorizzato e la Sardegna, in questo contesto, ha una storia molto interessante che può riservare ancora tante sorprese. Questo è il programma del convegno: alle ore 9.30, apertura dei lavori con il saluto delle autorità e la relazione "Cucina del territorio, un processo in divenire" (Marcello Bedogni). Seguiranno gli interventi di Vincent Tabarani (Presidente "Cucina Corsa") sulle "Esperienze enogastronomiche corse"; Giampaolo Ladu (Delegato di Pisa Caldera dell'Accademia Italiana della Cucina) su quelle toscane e Giuseppe Stoppelli (Accademico- Delegazione di La Spezia) sulle liguri. Di "Turismo e gastronomia" parlerà il docente universitario Carlo Marcetti mentre il dirigente scolastico Felice Catasta interverrà sugli Istituti Alberghieri e i loro apporti all'enogastronomia. L'enogastronomia sarda sarà al centro degli interventi di Salvino Leoni (direttore del Centro Studi Territoriale Sardegna) e di Pasquale Porcu (Delegato di Sassari Accademia Italiana della Cucina). A trarre le conclusioni sarà Giovanni Ballarini (Presidente Accademia Italiana della Cucina).
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.