Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Vinisole: chiusura con premiazione dei ristoratori

Vinisole: chiusura con premiazione dei ristoratori

E-mail Stampa PDF
vinisolehomeL'Hotel Mercure Olbia Hermaea ha ospitato ieri la premiazione dei ristoranti che avevano aderito al menù turistico abbinato alla manifestazione internazionale "Vinisole". Gli stessi avevano superato la selezione effettuata con l'ausilio di giornalisti ed enogastronomi tra cui Pasquale Porcu della Nuova Sardegna.



vinisole01Quattro i ristoranti in finale : L'Ancora (Olbia), Sa Runda (Porto Rotondo), Aghiloia (Su Canale ) e il Mercure (Olbia). La giuria era formata da 7 sommelier dell'A.I.S. Federazione Gallura con il delegato Giovanni Secchi e dal presidente dell'Amira Giacomino Arras. Due i piatti per ogni ristorante in gara; un antipasto e un primo abbinati ad un vino delle aziende presenti a Vinisole. Ha fatto da cornice alla manifestazione il Coro Olbia Folk Ensemble con un'appaludita esibizione di canti della tradizione sarda. Il Comune di Olbia era rappresentato dal sindaco Gianni Giovannelli e dall'assessore al Turismo Giampiero Palitta. Sponsor dell'evento l'hotel Mercure e l'azienda ittica Giovanni Calvisi.



vinisole02 Dopo la degustazione dei piatti la giuria ha proceduto alle premiazioni assegnando due primi premi ex aequo al ristorante L'Ancora (vino abbinato Mancini Primo) e al ristorante dell'hotel Mercure Olbia Hermaea (vino abbinato Canayli). Il premio speciale è andato al ristorante Aghiloia (vino abbinato Pizzinos). Il concorso gastronomico ha visto impegnati una decina di ristoranti che, la scorsa primavera, hanno proposto menù turistici al prezzo variabile dai 25 ai 40 euro, ideati ad hoc per Vinisole. "Il successo di questa manifestazione che ha il sostegno del Comune di Olbia - ha dichiarato l'ideatore-organizzatore Giuliano Lenzini patron di "Enoturismo in Sardegna" - oltre a confermare la vitalità del settore, rappresenta un forte richiamo turistico e un appuntamento culturale, ormai consolidato, legato alla storia, alle tradizioni e al patrimonio eno-gastronomico del territorio olbiese". Anche quest'anno "Vinisole" ha raggiunto il suo obiettivo.



vinisole03La nona edizione del "Salone Internazionale dei vini e dei distillati del mare Mediterraneo" si era aperta lo scorso 27 marzo nell'Auditorium del Museo Archeologico con un convegno dedicato ai rapporti commerciali e turistici tra Sardegna e Corsica. In quell'occasione il sindaco Giovannelli aveva ricordato che " Vinisole è stata inserita fra le attività del progetto Pimex che si propone di favorire accordi commerciali e turistici tra Sardegna, Corsica, Liguria e Toscana. Vogliamo rinsaldare e sviluppare le relazioni tra il nostro territorio e quello corso per creare una piattaforma di scambio e confronto. Questo presuppone il miglioramento della reciproca conoscenza, riguardo alle caratteristiche e alle potenzialità dei vari settori. Vinisole 2010 ospita 12 aziende vitivinicole sarde e 6 corse; rappresenta quindi una preziosa vetrina per i produttori delle due isole. Visto che l'agroalimentare è un comparto trainante anche in chiave turistica, riteniamo che questa iniziativa, ormai collaudata, meriti il sostegno dell'amministrazione comunale olbiese". Ospite della serata inaugurale il sindaco di Benetutti Gianni Murineddu che aveva ribadito la necessità di promuovere ed incentivare gli scambi tra le zone costiere e quelle interne. "Questa è la strada da seguire per arrivare a uno sviluppo più equilibrato dell'industria turistica. Le ricadute positive coinvolgerebbero l'intero territorio regionale con indubbi vantaggi per le comunità isolane e per gli stessi turisti, sempre più curiosi e desiderosi di scoprire i tanti volti, tutti affascinanti della Sardegna, così ricca di tradizioni, tesori archeologi, naturalistici ed eno-gastronomici".
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.