Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Burn-out: il 6% degli insegnanti è affetto dalla patologia, il 48% è a rischio

Burn-out: il 6% degli insegnanti è affetto dalla patologia, il 48% è a rischio

E-mail Stampa PDF
aslhomeStar bene per insegnare al meglio: questo è l'obiettivo che la Asl di Olbia persegue utilizzando anche un'interessante ricerca che ha coinvolto tutti gli istituti scolastici cittadini ed impegnato il Servizio consultoriale della Asl di Olbia.



asl01I risultati di questo lavoro sono stati analizzati oggi nel corso di un convegno, tenuto nell'Auditorium del Museo, intitolato "Burn-out degli insegnanti: i risultati della ricerca nelle scuole di Olbia". Il burn out è una forma di stress da lavoro che colpisce in modo particolare le "professioni d'aiuto", come operatori sanitari, sacerdoti, insegnanti, avvocati e forze dell'ordine. Figure professionali che vengono sottoposte a una duplice fonte di stress: allo stress personale si associa infatti anche quello della persona aiutata. In questa fase la Asl di Olbia, guidata dal commissario Giovanni Antonio Fadda, dal Da Mario Altana e dal Ds Maria Serena Fenu, si è concentrata sul burn out rilevato in ambito scolastico. In questo caso la patologia si presenta con una sintomatologia di affaticamento fisico, inappetenza, incremento del consumo di sigarette ed apatia. Pericolosamente si traduce in uno scarso feeling con la classe e con riduzione degli obiettivi educativi e formativi.



asl02L'indagine è stata eseguita nel corso dell'anno scolastico 2009/2010 nelle scuole medie inferiori e superiori del comune di Olbia, su un campione di 413 insegnanti (il 72% degli insegnanti presenti in città). Dall'indagine è emerso che il 6% degli intervistati (25 soggetti, di cui 16 donne) è colpito da burn out, il 48% dell'intero campione (196 insegnanti) invece è a rischio, solo il 46% non dovrebbe essere colpito dalla patologia. Il fenomeno maggiore si registra all'interno dei licei dove, su un campione di 111 insegnanti, il 9% è risultato esser colpito dal burn out e il 51% risulta invece a rischio. "Il burn-out è una sindrome complessa, spesso sotterranea, scarsamente riconosciuta da chi ne è affetto e dalla organizzazione lavorativa. Una patologia che crea notevole disagio emotivo e fisico in chi ne è colpito, dando origine a diverse malattie di natura psicosomatica e i cui esiti di indifferenza, distacco emotivo e cinismo, ricadono pesantemente sul destinatario della prestazione professionale; in questo caso gli studenti", ha spiegato Carmen Ghiani, psicologa del Servizio Consultoriale di Olbia, responsabile scientifico del convegno.



asl03Alla ricerca avviata dalla Asl di Olbia ha collaborato il Servizio di Psicologia Clinica dell'Azienda Ospedaliera di Como, diretto dal dottor Vito Tummino, esperto di prevenzione del burn-out scolastico, presente oggi al convegno olbiese. Nell'anno scolastico 2009/2010 è stato attivato un sistema di rete che ha coinvolto i diversi attori del burn out , "un'esperienza che ci ha consentito di avviare percorsi a sostegno della salute dell'insegnante, della qualità della relazione educativa e del benessere scolastico", ha precisato Liliana Pascucci, responsabile del servizio Consultoriale della Asl di Olbia. "Il Servizio Consultoriale ha sempre operato in un'ottica di integrazione con le scuole della Provincia, acquisendo negli anni una sensibilità e attenzione particolare nel cogliere le difficoltà del mondo della scuola. Il nostro scopo è instaurare una collaborazione pronta a raccogliere, identificare e districare le criticità che emergono nelle relazioni scuola-famiglia", ha aggiunto la dott.ssa Pascucci. "Spesso la scuola si trova interessata da queste forme di logoramento degli operatori quando la situazione diventa difficilmente gestibile. Una maggiore comunicazione ritengo sia necessaria per migliorare il nostro lavoro", ha sottolineato Enrico Tocco, Direttore Scolastico Regionale della Sardegna. "I giovani e quindi le scuole di oggi rappresentano il nostro futuro - hanno dichiarato il sindaco Gianni Giovannelli e l'assessore provinciale alla pubblica istruzione Giovanni Pileri - per questo tutte le istituzioni devono fare sistema per superare le criticità del settore".
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.