Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Meeke vince il Costa Smeralda, Andreucci il titolo

Meeke vince il Costa Smeralda, Andreucci il titolo

E-mail Stampa PDF
rallyhomeDominio di Kris Meeke al 29° Rally Costa Smeralda, vinto senza problemi con oltre un minuto di vantaggio sulla Skoda di Jan Kopecky, ma la grande festa in Peugeot è per il terzo posto di Paolo Andreucci e Anna Andreussi, già matematicamente campioni d'Italia 2010. Si tratta del quinto titolo tricolore per il pilota toscano e il quarto per la sua navigatrice. "Sapevo che dopo le vittorie al Rally del Friuli e di Sanremo la strada per noi era in discesa ma, come ho detto alla vigilia, il percorso del "Costa Smeralda" è molto insidioso", ha dichiarato a fine gara Andreucci.



rally02Kris Meeke, al suo arrivo al parco assistenza del Molo Brin di Olbia, ha espresso tutta la sua felicità anche perché, con la vittoria del 29º Rally Costa Smeralda, ha servito su un piatto d'argento il titolo italiano costruttori alla Peugeot. Da Kris Meeke sono arrivate parole di elogio per Andreucci, suo compagno di squadra oltre che di marca: "Un bravo a Paolo e a tutta la squadra di Peugeot Italia. Il Campionato Italiano ha un livello molto alto e riconfermarsi ai vertici per tre anni consecutivi è la prova del valore dei piloti e del team. È emozionante essere qui a festeggiare con loro e aver contribuito, con la mia vittoria di oggi, a portare punti per la classifica costruttori del Leone. È un successo importante; sono molto soddisfatto per essere entrato nel palmarés di una gara storica e prestigiosa come il Rally Costa Smeralda. E' stato un week-end perfetto, in cui tutto è andato benissimo". "E' un'emozione forte - ha confessato Andreucci - perché vincere un titolo tricolore è sempre una splendida cosa, sia per me che per il Team Peugeot. Come sempre in Sardegna mi sono trovato benissimo, stavolta non ho voluto rischiare per portare la macchina all'arrivo". A completare il podio c'è stato il secondo posto del ceco Jan Kopecky (Skoda Fabia S2000) che così, dopo la terza piazza ottenuta quattro mesi fa al Rally d'Italia Sardegna, si è nuovamente segnalato per la sua competitività sugli sterrati isolani.



rally03Dei 42 equipaggi partiti soltanto 26 sono stati quelli che hanno visto la pedana d'arrivo a Porto Cervo. Si sono messi in evidenza Giovanni Manfrinato che ha concluso 6º assoluto e il pilota arzachenese Giuseppe Dettori, arrivato ottavo assoluto sulla Ford Fiesta S2000 navigata dal sassarese Carlo Pisano. Un piazzamento nella top ten che in passato nella gara smeraldina era riuscito solo a De Angelis, Carlino, Sias, Balzano, Conti, Liceri e Calza.Alla cerimonia di premiazione ha partecipato, tra gli altri, l'assessore allo Sport del Comune di Olbia, Angelo Cocciu. "Dopo tanti anni - ha sottolineato Dettori - sono riuscito a portare a termine questa gara in modo decente. Ho avuto qualche problema con l'utilizzo del freno a mano, ma poi tutto è filato liscio. In varie prove il divario dai migliori nazionali non era molto elevato. Correrò l'ultima prova del mondiale in Galles fra un mese e il prossimo anno mi piacerebbe fare qualche gara in più del mondiale; magari con questa stessa vettura. So che i costi sono elevati ma io non perdo la speranza di trovare qualche sponsor e i risultati mi aiutano".
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.