Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città Labint: inaugurato il nuovo corso di alfabetizzazione per stranieri

Labint: inaugurato il nuovo corso di alfabetizzazione per stranieri

E-mail Stampa PDF
interculturahomeInaugurato, alla presenza del sindaco Gianni Giovannelli, il nuovo corso di alfabetizzazione per stranieri del Labint, istituito da Tonino Cau nel lontano 1996. In questi 14 anni, dai banchi del Labint sono passati migliaia di senegalesi, marocchini, pakistani, cinesi, romeni, ucraini. Alcuni non hanno portato a termine il corso ma sono numerosi quelli che hanno raggiunto risultati molto positivi. Un esempio tra tutti è quello di Oumar Sarr, trentenne senegalese.


intercultura01Nel 2001, appena arrivato in Gallura, Oumar si è iscritto ai corsi del Labint. Otto mesi di lezione per apprendere l'italiano, poi l'esame di terza media e l'accesso alle scuole superiori. La scelta è caduta sull'istituto "Panedda". Cinque anni di corsi serali per ottenere il diploma. Oggi Oumar è uno studente della facoltà di Economia del Turismo del polo universitario di Olbia. "Mi manca ancora qualche esame, ma confido di finire al più presto - ha raccontato il giovane senegalese che, da anni, lavora come receptionist in un importante hotel della Costa -. Se oggi sono a un passo dalla laurea, devo dire grazie a quel corso fatto tanti anni fa". Presenti alla serata inaugurale anche i 20 docenti volontari e Gianni Mutzu, il dirigente del "Panedda", l'Istituto che ospiterà i corsi. A fare gli onori di casa Aly Cissè, presidente del laboratorio creato da Tonino Cau, definito "il nostro padre" dagli immigrati. "Olbia è considerata da sempre una città accogliente - ha dichiarato il sindaco Giovannelli - . In città convivono oltre 70 etnie diverse. Tutti insieme dobbiamo lavorare per una integrazione vera, ma, se possibile, cerchiamo di favorire il ritorno degli immigrati nei loro paesi d'origine. Proprio in questa direzione va l'iniziativa portata avanti dalla nostra amministrazione col governo del Senegal. Il nostro auspicio è che gli stranieri, apprese capacità e tecniche lavorative, possano esportarle nei loro paesi". I corsi, divisi in sei sezioni, impegneranno gli alunni il martedì e il giovedì fino a maggio.



intercultura02Olbia è la città più multietnica dell'Isola e la provincia Gallura rappresenta l'area di maggiore densità di migranti. Su circa 29.000 stranieri presenti (con regolare permesso di soggiorno) in Sardegna, poco meno di 9.000 risiedono in Gallura e di questi, poco più di 4000 vivono nel comune di Olbia dove rappresentano il 7,5% della popolazione residente contro una media regionale dell'1,8 %.
 

Ansa - Top News

Rendi la cartella cache scrivibile.

Agenzia Italia - Cronaca

Rendi la cartella cache scrivibile.

Ansa Sardegna

Rendi la cartella cache scrivibile.